xnxxpornoxnxxxhamsterpornopornoteen pornohd pornogerman pornohd pornoredtubexvideosbeegxhamster

MELODY CASTELLARI: “PROGETTO” è IL NUOVO SINGOLO IN ROTAZIONE RADIOFONICA DAL 6 MAGGIO

Un brano-denuncia che racconta in maniera delicata ma incisiva allo stesso tempo, tre diversi stereotipi della figura maschile.

Progetto” è una canzone incentrata su 3 prototipi maschili: un apparentemente perfetto padre di famiglia, un ragazzo inesperto e viziato e un prete. Denominatore comune di tutti: l’amore carnale. Dietro ai ruoli imposti dell’integro padre di famiglia, del figliolo “mammone” e del necessariamente casto sacerdote si nascondono desideri ardenti e inconfessabili.

L’Album “Ci Sarà da Correre” ha un grande significato non solo artistico, ma soprattutto emotivo per Melody. Raccoglie 10 canzoni firmate da Corrado Castellari, padre di Melody e autore per i più grandi interpreti Italiani (Mina, Ornella Vanoni, Milva, Fabrizio De André, Adriano Celentano…) dagli anni ’70 fino al 2013, anno della sua scomparsa.

L’obbiettivo di Melody con questo primo lavoro è quello di portare avanti la musica e il nome del padre, ma non solo; ogni canzone rispecchia un modo di comunicare, nei testi e nelle musiche, fortemente cantautorale, un modo che è in controtendenza rispetto a molta della musica Italiana mainstream del momento, ma che è sicuramente il mezzo migliore per comunicare tutto questo con sincerità.

Nelle canzoni dell’album si parla d’amore, di cronaca, di politica, di stati d’animo e quotidianità con testi efficaci e messaggi chiari, a tratti poetici, ma mai banali.

Le musiche “leggere” spesso sdrammatizzano contenuti forti e per questo non è sempre necessario “pensare” mentre si ascolta, basta solo farsi trasportare dalle note.

Un disco che arriva a tutti (…), c’è il sole del nostro bel paese, c’è la voce della nostra gente, c’è l’antica arte di fare musica italiana”. Red – Sound36

Un disco che porta con sé il profumo di ricchezza spirituale, energia di vita, legami inarrivabili”. (…) “Bellissimo lavoro di pop italiano”. Alessandro Riva – Musicletter

Bello ed interessante vedere la storia di un’Italia che non c’è più dietro l’interpretazione dei suoni di oggi”. Rockambula

Un bellissimo disco che racconta e assieme ricorda, che spolvera la memoria e assieme rende attuale una linea che collega il passato al presente”. Loudvision

Un bellissimo disco pop fatto da chi ormai ha superato i finti miti e le facili euforie delle spesso inutili “trasgressioni” adolescenziali e si ferma con esperienza e gusto a modellare un lavoro che non fa altro che quello che deve, con semplicità, con naturalezza, con arte, un suono pulito, ben strutturato, molto vicino ai sapori della terra e ben suonato”. Musicalnews

Un bel disco di bella musica italiana che non cerca soluzioni facili da computer e sintetizzatori”.   Fullsong.it

Il bel canto, il buon gusto, la bella forma, la semplicità, il mestiere”. Luca Marsi – FreeSoundMagazine

Mi prende bene l’ascolto. Mi consola. Mi tranquillizza. Mi fa sentire parte del tutto. Al mio Salotto mancava vento di normalità pregiata…e quella di MELODY ne è un esempio”. Radio tweet Italia

Un disco bello e impostato (…), con pezzi che parlano di vita vissuta profondamente” Indiepercui

Una track list di 10 brani che si rendono godibili e di grande gusto estetico nella loro essenza acustica, semplice equilibrio quando dialogano assieme melodia ed armonia”. Soundcontest.com

Un disco sincero. Un disco che suona perché suonato. Senza troppi computer protagonisti”. Gianluca Clerici – Just Kids Magazine

Il disco è una bellissima prova d’autore, una gustosissima produzione pop italiana dai suoni reali che niente (o pochissimo) ha di digitale o di architettato a tavolino dai computer ultimo modello. Voce sicura, matura. Voce interessante” .  Exitwell

Un disco davvero ben sfaccettato e costruito che amalgama perfettamente brani originali, con tre cover appartenenti alla storia della musica italiana”. Albachaira Re – Ithinkmagazine

(…) Lavoro di intenzione fortemente cantautorale, con testi intrisi di temi tra loro molto diversi, nei quali si parla di amore, di cronaca, di politica e di tanti altri sentimenti, su melodie costantemente morbide e, nonostante questo, efficaci”. Leslie Fadlon – Ocanerarock

Il disco si compone di dieci tracce, tutte legate da un denominatore comune: l’unicità e il pregio, oltre che dal desiderio di portare avanti la musica e il nome del padre”. Quadriproject

Ci Sarà Da Correre” è un disco che ha una chiave di lettura ben precisa e non è possibile prescindere da essa: è un ascolto gradevole ed emozionante.” Piergiuseppe Lippolis – MusicMap

Una voce, ed un lavoro, di classica impronta pop che raccoglie il meglio vocale dalle artiste più famose (…),ma mettendoci quella grinta, quel sentimento e, non da ultimo, quella strumentalità, che mischia pop blues e non scontata, che non fa mai male” Vanni Versini – Onda Musicale

E’ un lavoro di canzoni semplici, sincere, molto ben fatte e decisamente figlie di un artigianato di produzione che ormai ci stiamo quasi dimenticando…noi che in Italia eravamo maestri nel farlo”. Deapress.com

Un album di cantautorato italiano classico ma trasportato ad oggi, soprattutto nelle scelte produttive e nei suoni”. Colorivivacimagazine

Un bellissimo pop leggero italiano realizzato con moltissima professionalità e mestiere”. Boxmusica

BIO

Melody ha sempre fatto musica, soprattutto la cantante e interprete.

Da quando piccolissima incideva, insieme alle “Mele Verdi”, le sigle dei cartoni animati degli anni ’80 (composte dal padre Corrado Castellari), passando per i tour e lo studio di registrazione come corista per tanti artisti come Iva Zanicchi, Fiordaliso, Elio (delle Storie Tese), Federico l’Olandese Volante, Diliene Diaz, Larry Ray, Nick the Nightfly, Cristiano Malgioglio… fino al Musical “I Dieci Comandamenti” di cui è stata una delle protagoniste nel ruolo di Nefertari.

Nel 1992 dopo la vittoria a Sanremo Famosi con un brano fortemente pop, continua il suo percorso tra musica Italiana e Rock internazionale fondando la band Melody Squad. Con la band incide un EP “Big Bag”, alternative Rock in inglese che la porta all’inizio del 2000 a esibirsi in moltissimi locali e manifestazioni. Vince il premio “Demo Rai” e apre alcuni concerti di Elisa.

Per tutti gli anni ’90 e ancora oggi è una delle voci dance più apprezzate in Italia e all’estero, ha inciso decine di dischi tra cui numerosi successi come Zombie (A.D.A.M.), Talk to me (D.E.A.R.), Inside to Outside (Lady Violet).

Melody come artista è conosciuta dagli addetti ai lavori più di quanto non lo sia al pubblico, con il quale ha ottenuto una maggiore popolarità grazie al web e a un progetto parallelo alla sua attività musicale e legato alla didattica nel canto: www.cantarefacile.com.

Oggi, non più adolescente, percorre una strada più matura perché, come dice: «C’è un tempo per tutto. Oggi sento di poter cantare e parlare di temi che non sarei stata in grado di affrontare in maniera credibile anni fa. Non sono certamente merce da talent show, né per età né per gli anni di lavoro e gavetta alle spalle. La strada che sto percorrendo è quella di una musicista che con onestà e con molto cuore, vuole solo far ascoltare la sua musica, e dentro la sua musica è racchiusa veramente la sua anima».

Oltre alla carriera solista Melody è anche voce femminile della band Trip Rock Misfatto dal 2008 e CEO dell’etichetta discografica Taitù Music con la quale produce e supporta giovani talenti.

CONTATTI & SOCIAL:

Sito Ufficiale https://melodyca.com/

Facebook https://www.facebook.com/melodycastellari/?fref=ts

Twitter https://twitter.com/Melodyssima

YouTube https://www.youtube.com/channel/UCYs-W9OzohmjdvLsIWb_qRA

Instagram https://www.instagram.com/melodyssima/

Itunes https://itunes.apple.com/it/album/ci-sara-da-correre/id948793059

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Invia il tuo commento

Devi effettuare il login per commentare.

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)


Design Me © 2016 All Rights Reserved

Created by Red-made