xnxxpornoxnxxxhamsterpornopornoteen pornohd pornogerman pornohd pornoredtubexvideosbeegxhamster

Le mille destinazioni d’uso dei rivestimenti Teflon

I rivestimenti Teflon fanno parte della vita quotidiana molto più di quanto si creda:

in ambito domestico ma anche nell’industria chimica, meccanica, ecc. ecc.

 

I rivestimenti teflon dalle note proprietà antiaderenti è nato quasi per caso dalla mente geniale di Roy Plunkett, nel 1938, che notò la resistenza agli agenti chimici aggressivi che c’era all’interno di una bombola di tetrafluorotene.

Agli inizi degli anni quaranta, gli scienziati che stavano cercando di ricavare l’uranio-235 (235U) arrivarono a scoprire un materiale così versatile da essere usato sia per cucinare che per camminare (e per tanti altri usi): il Teflon Ptfe.

Ciò avvenne perché il processo che permette di ottenere l’isotopo 235U richiedeva l’utilizzo di un particolare materiale estremamente corrosivo, il gas fluoro, e nessun materiale conosciuto all’epoca era in grado di contenerlo senza degradarsi. Fu così che l’esercito degli Stati Uniti commissionò alla DuPont (azienda chimica che produce prodotti per numerosi mercati in tutto il mondo) di inventare un materiale che potesse resistere a quei livelli di corrosione. Fu così che Roy J. Plunkett scoprì il Teflon.

rivestimenti-teflon_-du-pont

 

Da allora si cominciarono a vedere le possibilità di utilizzo del teflon, che venne introdotto in svariati campi.

  1. Utilizzo industriale dei rivestimenti Teflon

Tra le proprietà più apprezzate dei rivestimenti in Teflon nell’utilizzo industriale c’è l’inerzia chimica, per cui l’oggetto protetto è salvo dalle aggressioni degli agenti chimici, fatta eccezione di alcuni come i metalli alcalini fusi, il fluoro ad alta pressione. Ma non possiamo non nominare anche l’insolubilità in acqua e nei solventi, la resistenza al fuoco, le qualità elettriche, la scorrevolezza superficiale e l’antiaderenza.

  1. Utilizzo nel settore produttivo dei rivestimenti Teflon

Utilizzandoli per i macchinari nel settore produttivo, i rivestimenti teflon sono particolarmente apprezzati perché antiusura: rivestendo il macchinario lo proteggono dall’uso, quindi basterà cambiare periodicamente il rivestimento senza essere costretti a sostituire l’intero macchinario.

  1. Utilizzo casalingo dei rivestimenti Teflon

Nell’ambito domestico, i rivestimenti Teflon vengono apprezzati soprattutto perché antiattrito: ciò comporta in cucina la possibilità di limitare l’utilizzo di grassi, rendendola più leggera e digeribile.

  1. Utilizzo nell’industria chimica ed elettrica dei rivestimenti Teflon

Nell’industria chimica i rivestimenti in teflon sono assolutamente fondamentali per la protezione dagli agenti chimici, con i quali il teflon non ha nessuna reazione. Nell’industria elettrica è usato come materiale isolante, mentre in liuteria è utilizzato come additivo nella produzione dei capotasti sintetici per ridurre l’attrito tra corde e capotasto.

Pensando ai rivestimenti antiaderenti e antiusura, quindi, non pensiamo solo alle padelle: tra i macchinari per la produzione di colle, vernici o spaghetti, gli isolanti elettrici e le chitarre, i rivestimenti teflon fanno parte della vita quotidiana di tutti, molto più di quanto si immagini.

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Invia il tuo commento

Devi effettuare il login per commentare.

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)


Design Me © 2016 All Rights Reserved

Created by Red-made