xnxxpornoxnxxxhamsterpornopornoteen pornohd pornogerman pornohd pornoredtubexvideosbeegxhamster

Lo sport contro la violenza di genere

sport di genereAts Bergamo aderisce all’iniziativa “Lo sport contro la violenza di genere” (29 settembre – 1 ottobre), organizzata dal CONI della provincia di Bergamo in memoria di Yara Gambirasio, con l’iniziativa “MUOVI…AMO…CI – attività motoria nelle adolescenti” in programma venerdì 29 settembre dalle 9 alle 13 in sala Lombardia, viale Galliccioli n. 4 a Bergamo.

La mattinata, aperta a tutti e soprattutto alle giovani donne, è un’occasione per riflettere sull’attività fisica come momento genuino e agonistico nonché di rafforzamento di valori che condannano la violenza, quali lealtà e solidarietà. Una sensibilizzazione necessaria anche sotto il profilo della salute.

Come dimostrato dall’ultimo report HBSC (Health Behaviour in School-aged Children) sugli stili di vita degli adolescenti, purtroppo, la frequenza dell’attività sportiva diminuisce progressivamente al crescere dell’età. I maschi che 11 anni si dedicano attività fisica per almeno un’ora al giorno tutti i giorni – così come raccomandato dall’OMS – infatti, sono il 18,2%, a 13 anni scendono al 13,8% e a 15 anni arrivano addirittura al 10,5%.

Percentuali ancora inferiori per le ragazze, come mostrato dal grafico: a 11 anni a fare attività fisica per almeno un’ora al giorno tutti i giorni è il 10,8%, a 13 anni è il 6,8% a 15 anni appena il 6,1%. Sul totale, appena l’11,5% dei ragazzi e delle ragazze tra gli 11 e i 15 anni dedica un’ora al giorno allo sport. Dati per altro confermati dall’ultimo report del Coni.

“A fronte di dati che evidenziano un calo notevole dell’attività fisica in adolescenza, Ats Bergamo ha attivato insieme ai Comuni della “Rete Città Sane” un progetto di promozione dell’attività fisica, pratica correlata positivamente con il mantenimento di uno stato di buona salute– puntualizza Mara Azzi, Direttore Generale Ats Bergamo – In quest’ottica non potevamo che accogliere a braccia aperte l’invito di Lara Magoni a partecipare alla manifestazione di CONI con MUOVI…AMO…CI.

L’approccio ai giovani attraverso la promozione della’attività fisica rappresenta una modalità di comunicazione e di trasmissione di valori volti alla prevenzione del disagio giovanile che porta all’emarginazione, alla violenza e a forme di dipendenza di diverso tipo (gioco alcool sostanze etc..). Un modo insomma di prevenire diversi tipi di fragilità e di rafforzare l’autostima”.

Nella mattinata di venerdì 29 settembre, saranno illustrati il metodo, il problema, le proposte di intervento e le attività svolte da Ats in collaborazione con partner come le scuole e le società sportive.

Durante l’incontro, rivolto a ragazze, allenatori, insegnanti di educazione fisica, referenti dei Comuni e chiunque abbia a cuore la salute delle giovani donne, si parlerà di stili di vita sani, di attività fisica di genere e del ruolo di CONI nella promozione dello sport, soprattutto in ambito femminile.

 “Quella sportiva è una pratica sempre meno esercitata dalle donne, forse per via del preconcetto per cui il vero atleta può allenare solo il corpo e non la mente, come se quest’ultima fosse un organo a sé stante» spiega Lara Magoni, Consigliere Regionale e Delegata provinciale CONI.

«Includere Ats in questa manifestazione – continua Lara Magoni - ci è sembrata una scelta più che mai attinente, considerando la missione comune di sensibilizzazione degli adolescenti a compiere scelte di vita sane a cui si aggiunge, da parte nostra, una forte movimentazione finalizzata alla trasmissione di valori tipici delle discipline sportive, quali inclusione, socializzazione e condivisione, volti a debellare o, perlomeno a prevenire, la violenza di genere”

L’incontro, moderato dal Direttore Sanitario di Ats Bergamo Giorgio Barbaglio, coinvolgerà anche Rosella Giacometti, Docente dell’Università di Bergamo delegata del Rettore nel CUS, che vaglierà le possibilità di attività motorie specifiche di genere insieme agli esperti del Servizio Promozione Salute Ats Bergamo.

Per tutto il fine settimana Ats attiverà uno spazio virtuale a cui tutte le donne interessate al proprio benessere possono accedere e porre domande agli esperti di Ats Bergamo e CONI Bergamo su sport, attività fisica, salute e luoghi.

Gli esperti saranno raggiungibili tramite email urp@ats-bg.it oppure attraverso i canali social dove è possibile rivolgere le domande utilizzando l’hashtag #muoviamoci e taggando @ATSBERGAMO. Le risposte saranno inviate via mail.

L’iniziativa, a ingresso libero e gratuito, verrà trasmessa in diretta live sulla pagina Facebook @ATSBERGAMO.

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Invia il tuo commento

Devi effettuare il login per commentare.

banner-strategia

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)


Design Me © 2017 All Rights Reserved

Created by Red-made