Design e arredamento, come ricavare più spazio in casa?

Consigli design e arredamento

Arredare un appartamento dovendo fare i conti con uno spazio limitato non è certamente il sogno di ognuno… ma spesso bisogna confrontarsi con spazi ridotti e budget limitati: vediamo insieme alcuni semplici, economiche e pratiche soluzioni che potrebbero aiutarvi a ricavare una superficie calpestabile più ampia senza rovinare lo stile ed il design delle vostre stanze.

Le soluzioni immobiliari di oggi sono più piccole rispetto a quelle disponibili in passato: in media, la superficie di un appartamento in città oggi si aggira tra i settanta e gli ottanta metri quadrati, mentre in passato molte abitazioni non avevano una superficie inferiore a cento metri quadrati e quasi scendevano al di sotto degli ottanta. Proprio per questo, oggi è diventato fondamentale saper scegliere con attenzione i mobili e le loro forme e dimensioni. Per sfruttare ed organizzare al meglio lo spazio a disposizione è opportuno scegliere mobili ed accessori di arredamento che possano “incastrarsi” tra loro sfruttando angoli ed ogni spazio a disposizione, senza che restino zone inutilizzate e quindi prive di funzionalità. Spesso la soluzione è precedente all’arredamento: in fase di progettazione e costruzione della casa, si può infatti pensare di prevedere alcuni tramezzi oppure degli “open space” tra cucina e soggiorno, idea che potrebbe regalarvi un ambiente più ampio, luminoso ed elegante.

È possibile guadagnare ancora altro spazio con poche e semplici accortezze. Avete predisposto una stanza per ricavarne uno studio o la camerette dei vostri figli? Se vi sembra che sia poco spazio per una o più scrivanie o tavoli da lavoro, allora valutare l’acquisto di scrivanie da fissare al muro per poi essere ripiegate verticalmente vicino alla parete semplicemente rimuovere il fermo che le mantiene in orizzontale quando vengono utilizzate. Ancora: utilizzare infissi scorrevoli potrebbe farvi guadagnare altra superficie calpestabile. Se le comuni porte necessitano di spazio per apertura e chiusura priva di ostacoli, una porta finestra scorrevole occupa invece uno spessore di pochi centimetri e consente di avere molta più luminosità in casa; questa soluzione, inoltre, potrebbe regalarvi il piacere di ricavare verande, terrazzi o porticati in ambienti chiusi e indipendenti. Questa è spesso una soluzione sottovalutata, ma potrete verificarne la validità dando uno sguardo all’ampia gamma di prodotti disponibili su sul portale di Oknoplast, dove constaterete la qualità ed il valore dei sistemi scorrevoli. A proposito della zona notte, invece: i letti a scomparsa possono essere posizionati uno al di sotto dell’altro e sono dotati spesso di pratici cassettoni per riporre biancheria, lenzuola, indumenti, ecc. Nel caso abbiate dei bambini, inoltre, questo tipo di letti non espone i più piccoli al rischio di cadute o al fastidio di dover salire “al piano superiore” dei comuni letti a castello. Lo stesso vale per il letto matrimoniale: il cassettone laterale o quello posto “nella pancia” del letto, vi consentirà di riporre tutto ciò che potrebbe essere utile per i cambi di stagione senza la necessità di acquistare altri armadi. Divani e poltrone? Anche stavolta, meglio se dotati di contenitori incassati al loro interno oppure se apribili per essere messi a disposizioni di eventuali ospiti che potranno trascorrere la notte da voi anche se non avete una vera e propria “stanza per gli ospiti”.

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Invia il tuo commento

Devi effettuare il login per commentare.

banner-strategia

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)


Design Me © 2018 All Rights Reserved

Created by Red-made