L’ossidazione dell’alluminio conferisce estetica e lunga vita ai metalli

Sono numerosi i trattamenti superficiali specifici per i metalli che oggi vengono impiegati in ambito industriale per migliorarne le caratteristiche di durezza superficiale e resistenza agli agenti corrosivi. Tra i più apprezzati vi è l’ossidazione anodica o anodizzazione, applicabile sui manufatti in alluminio e relative leghe. Il trattamento si basa su particolari reazioni elettrochimiche, e consiste nella conversione della superficie del metallo da alluminio a ossidi di alluminio.

Cilindri di alluminio anodizzato colorati

Mediante l’anodizzazione al metallo vengono conferite eccellenti doti di resistenza alla corrosione, direttamente proporzionali allo spessore dello strato superficiale di ossidi di alluminio la cui crescita è penetrante. Al contrario dell’alluminio, inoltre, il suo ossido non è un conduttore, pertanto in seguito al trattamento si verifica una alterazione delle proprietà elettriche del metallo. In più, l’ossidazione può essere utilizzata ai fini estetici per migliorare l’aspetto del manufatto.

Date le sue peculiarità, l’ossidazione dell’alluminio è un trattamento complesso che deve essere effettuato da aziende specializzate nel settore che abbiano a disposizione specifici impianti. Zep è una importante realtà parmigiana che dagli anni ’70 si occupa di lavorazioni superficiali dei metalli, fra cui appunto anche l’anodizzazione dell’alluminio.

Scegliendo come partner Zep S.r.l. è possibile contare su trattamenti di ossidazione anodica di qualità, con riporto minimo di 3 micron e la possibilità di effettuare se necessario operazioni di lubrificazione e di colorazione (nelle tonalità nera e marrone).

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Invia il tuo commento

Devi effettuare il login per commentare.

banner-strategia

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)


Design Me © 2018 All Rights Reserved

Created by Red-made