Non solo Design, il Teatro arriva in Atelier

Giorgio Gamberini – Steellart

Un nuovo modo di vivere uno spazio di design, una nuova idea di arte capace di trasformare la vetrina di un atelier di progettazione d’interni in una speciale quinta teatrale.

Dall’1 al 7 giugno Steellart (www.steellart.it), in Corso Garibaldi 60 a Piacenza, è stato trasformato nella scena dello spettacolo “Addio a chi si nasconde”, una rappresentazione tratta da un adattamento dello “Zoo di vetro” di Tenessee Williams e che ha visto in scena gli attori teatrali Giorgia Cipolla, Domenico Sannino, Leonardo Lidi.

Addio a chi si nasconde

Frame dallo spettacolo

In un gioco di specchi e riflessi continui, il ribaltamento diventa spettacolo: la realtà si intreccia con la finzione, l’atelier si trasforma in palcoscenico, il negozio e la vetrina si fanno diversi, acquistando una nuova dimensione. Lo spazio, riadattato, rivisitato, rivissuto, diventa un laboratorio di idee che crescere grazie alla contaminazione creativa.

“Noi non potevamo tirarci indietro, – hanno dichiarato Giorgio Gamberini, ingegnere, pittore e designer e Daniela Gamberini – il progetto c’è sembrato subito molto valido. Non è la prima volta, poi, che offriamo il nostro spazio a giovani creativi e ad artisti. Il nostro atelier vuole essere una zona franca per tutti gli amanti dell’arte e del design”.

da sinistra Lidi, Cipolla, Sannino

Il successo immediato: 40 posti a sedere per ogni serata. Tutto esaurito in poco tempo e la necessità di aggiungere spettacoli in seconda serata e nuove date.

“Lo spettacolo – ha dichiarato Leonardo Lidi, attore e regista dell’opera, e che da poco ha concluso il tour dell’Amleto con il Teatro Stabile di Torino – nasce da una domanda di fondo: chi non si nasconde oggi? Gli attori sono i primi a interpretare un ruolo diverso dal proprio. L’idea poi di portare il teatro in uno spazio comune è un’esigenza, un bisogno. Si pensa spesso al teatro come un luogo lontano, fatto di vecchie poltrone rosse dall’odor acre. Vecchio. Non è così. Se il teatro non è altro che il disperato sforzo di dar senso alla vita, allora è una questione che coinvolge tutti. E il nostro spettacolo vuole coinvolgere fin in fondo tutti i suoi spettatori”.

Tra le opere pittoriche di Giorgio Gamberini, gli oggetti di design e le cucine in acciaio inox, si muovono gli attori e danza il pubblico, almeno con la forza dell’immaginazione.

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Non solo Design, il Teatro arriva in Atelier , 5.0 out of 5 based on 1 rating

1 commento nel postInvia il tuo
  1. Bell’idea! :-)

Invia il tuo commento

Devi effettuare il login per commentare.

banner-strategia

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Non solo Design, il Teatro arriva in Atelier , 5.0 out of 5 based on 1 rating


Design Me © 2018 All Rights Reserved

Created by Red-made