• SEZIONI
Bi.Erre

Primo volume di una trilogia, il romanzo storico edito da Paesi Edizioni racconta nascita ed evoluzione del terrorismo rosso.

Un libro da leggere tutto d’un fiato

Un viaggio nel passato per riscoprire le fasi iniziali del terrorismo rosso: è Gianremo Armeni con il suo romanzo storico Bi. Erre. I Fondatori a ripercorrere tutte le tappe che hanno portato alla nascita e allo sviluppo delle Brigate Rosse, fino alla parabola finale.

Il volume, edito da Paesi Edizioni, racconta di ragazzi, poco più che ventenni, abbagliati dal sogno rivoluzionario. Un gruppo di giovani conosciuto in seguito come nucleo storico delle Brigate Rosse.

Partiti da zero, i fondatori si ritrovarono armi in pugno e studiarono i manuali sulla guerriglia. Impararono a falsificare documenti, a rubare macchine, a contraffarne targhe, a fare rapine, a usare armi e a nascondersi in mezzo alla gente.

Sparirono dalla circolazione e crearono quella che sarebbe diventata l’organizzazione terroristica più pericolosa che abbia mai operato nel nostro Paese, quella che negli anni Settanta mise sottosopra l’Italia, arrivando a colpire il cuore dello Stato con l’assassinio di uno dei massimi leader politici, Aldo Moro, davanti agli occhi di uno Stato impreparato ad affrontarli.

Con una narrazione avvincente e uno stile incalzante, il romanzo storico di Gianremo Armeni, tra i massimi conoscitori della storia del Partito Armato, è il fortunato esordio di una trilogia immancabile.

«Furono anni in cui tutti ruggirono. Poi qualcuno inseguì la follia. Poi ci furono tanti morti, di mattina e di sera».

Per maggiori informazioni: paesiedizioni.it

 

 

 

Bi. Erre. I Fondatori

Gianremo Armeni

Editore: Paesi Edizioni

Prezzo: 18,00 €

Pagine: 340

 


Gianremo Armeni classe 1978, sociologo, scrittore, studioso dei fenomeni criminali complessi. È autore di vari volumi sull’eversione degli anni Settanta. Nel 2015 ha dato alle stampe un libro sull’affaire Moro, «Questi fantasmi – Il primo mistero del caso Moro», per il quale è stato audito dalla relativa Commissione parlamentare d’inchiesta. Con lo stesso saggio ha vinto il concorso letterario Premio Cerruglio. Ha collaborato con autorevoli riviste, da History BBC a Focus Storia, pubblicando su Limes due studi sulla criminalità organizzata, «Geopolitica della camorra» e «A Catanzaro un modello di economia criminale».

Leave a Comment

Iscriviti alla newsletter