• SEZIONI
ordine.cassetti.cucina

Di solito le cucine più vissute sono anche quelle in cui è più facile che si crei del caos, soprattutto all’interno di quegli spazi chiusi dei mobili che si tendono a trascurare un po’ in termini di ordine – del resto, occhio non vede, cuore non duole!

In effetti il vantaggio di cassetti, armadietti e pensili chiusi è proprio quello di potervi “occultare” senza troppi problemi (e senza troppa meticolosità) gli attrezzi, le pentole e le stoviglie che normalmente si usano in una cucina, ma tutti i nodi alla fine vengono al pettine: prima o poi ci si accorgerà che gli spazi non sono sufficienti a contenere tutto, che alcuni oggetti vengono sepolti da altri e quindi dimenticati, oppure che qualche arnese da cucina risulta irraggiungibile perché qualcos’altro ne ostacola l’accesso.

Questi problemi non dipendono solo dal fatto di essere persone che tendono per loro natura a essere disordinate o meno; qualche volta è la cucina stessa a complicare le cose, ad esempio quando nei mobili mancano dei divisori o dei ripiani aggiuntivi.

Per favorire l’ordine e la piena accessibilità di tutti gli oggetti di impiego quotidiano basterà fare buon uso di cassetti, cestoni e altri accessori per l’ordine in cucina che suddividano i volumi presenti, permettendo la disposizione ordinata delle cose, oppure che creino nuovi spazi per gli utensili, ad esempio consentendo di appenderli.

Leave a Comment

Iscriviti alla newsletter