• SEZIONI
marketing-696×390

Oggi stesso, Grindr, il principale social network a livello mondiale rivolto a un target maschile gay, bisessuale e transessuale, e Bucksense, la piattaforma programmatica per tutti i marketer, ha annunciato il lancio di un servizio innovativo, mirato a creare un ponte diretto tra la comunità LGBTQ+ di Grindr e gli advertiser. Grazie a Directopub, la nuova piattaforma di Bucksense, Grindr potrà ora offrire il proprio inventario pubblicitario direttamente agli advertiser, caratterizzati da qualsiasi tipo di dimensione, budget e competenza a livello globale.

DirectoPUB di Bucksense è una soluzione whitelabel che consentirà ai publisher di coprire l’intero spettro di opportunità relative alla relazione diretta con gli advertiser.

Grazie a questa nuova partnership, Grindr dispone ora della propria piattaforma self-service, supportata dalle dimensioni e dall’esperienza del team di assistenza clienti di Bucksense, nonché adattata alle diverse competenze e esigenze degli advertiser.

Gli advertiser che desiderano lanciare campagne su Grindr potranno farlo in modo rapido e semplice, raggiungendo l’audience corretta con l’appropriata inventory, evitando complessi e costosi step e touchpoints comuni nelle altre piattaforme. Questo accordo non solo fornisce a tutti gli advertiser l’accesso diretto all’enorme potere d’acquisto della comunità LGBTQ+ ma, grazie a questa piattaforma self-service, consentirà anche alle piccole realtà aziendali LGBTQ, in possesso di budget limitati, di raggiungere direttamente la propria community.

“Eliminare l’intermediario tra advertiser e publisher è utile quando le due parti si conoscono e desiderano lavorare assieme” dichiara Cristian Carnevale, CEO di Bucksense. “Grindr condivide la nostra visione secondo cui l’utilizzo appropriato della tecnologia può consentire agli advertiser in possesso di qualsiasi tipo di budget di raggiungere direttamente i publisher, anziché aggiungere ulteriori fasi e complessità a un processo che dovrebbe essere relativamente semplice.”

Per Grindr, questo servizio consentirà alla società di soddisfare le esigenze e le richieste degli advertiser più piccoli in modo economicamente vantaggioso per tutte le parti. Gli advertiser con budget modesti possono raggiungere il proprio target con una tecnologia all’avanguardia che assicuri che la spesa venga destinata ai media, invece di esaurirsi in fee.

“Siamo estremamente soddisfatti del progetto Directopub e di questa nuova partnership con il team Bucksense”, dichiara James Hritz, Head of Monetization presso Grindr. “Il team di Bucksense è stato capace di mettere insieme una piattaforma totalmente personalizzata e un servizio per noi in pochissimo tempo. Ciò ci permetterà di crescere e di raggiungere un maggior fatturato, oltre a consentire al nostro team di focalizzarsi nel servire i nostri utenti con esperienze migliori e maggiormente localizzate, che è ciò che ci riesce meglio.”

Per ottenere maggiori informazioni circa l’offerta self-service rivolta direttamente ai publisher, o per lanciare una nuova campagna pubblicitaria, vi invitiamo a visitare il sito: https://www.grindrads.com/index.html

Leave a Comment

Iscriviti alla newsletter