xnxxpornoxnxxxhamsterpornopornoteen pornohd pornogerman pornohd pornoredtubexvideosbeegxhamster

Prevenire è meglio che curare?

Non volevo farvi attendere troppo, ma sapete com’è: dovevo essere certo di essere l’ultimo ad abbandonare la nave…

Che poi, in realtà, sulla nave io ci sono salito, non ci sono sceso.

Nave, oppure giostra, o torre, dalla quale scegliere chi gettare.

Si può anche, legittimamente, scegliere di non buttare nessuno di sotto, ma poi magari s’inizia a stare un po’strettini, si sgomita, ci s’infastidisce a vicenda, fino a quando non si comincia coi primi, timidi, tentativi di politica espansionistica, alla ricerca dello “spazio vitale”, e giù i primi, verso l’abisso…

Le alternative che allora mi pongo sono le seguenti, amletiche. Che cosa è più giusto fare?

Giocare d’anticipo, sorprendendo tutti e precipitando i primi malcapitati a sfracellarsi senza che abbiano neanche il tempo di rendersene conto? Si riuscirebbe così a evitare futuri scenari apocalittici, con un piccolo olocausto iniziale, e già nella testa odor di dentifricio, il “croc” di una mela verde morsicata, e l’inconfondibile refrain “Prevenire è meglio che curare”…

Oppure aspettare, non essere cinici, ché magari tutto va bene madama la marchesa… Stare lì tutti insieme, a sorridere, attendendo impazienti l’inevitabile, e insieme sperare che non arrivi mai?

Certo, quando arriva, arriva, e allora ci sarà o no vera uguaglianza? Tutti avranno le stesse possibilità di rimanere in piedi, o qualcuno sarà meno uguale degli altri e metterà per primo un piede in fallo?

È un rischio…

Diavolo, a dire il vero c’è una terza, astratta, possibilità, che mi è venuta in mente mentre sto scrivendo…

Se si guarda con attenzione, si riesce a capire che sulla torre c’è posto per tutti. Strettini, ma non scomodi, anzi. Il punto è che bisogna sistemarsi con metodo, con geometria, sfruttare gli spazi, riducendo gli sprechi… Ecco, così: perfetto.

Serve solo qualcuno con un po’d’occhio tecnico che dia qualche indicazione, il suggerimento giusto al momento giusto. Caspita! Hai visto che non serviva buttare qualcuno di sotto?

Averlo saputo prima…

Io, da me, per non sbagliare, mi sono portato avanti e mi sono fatto intervistare alla radio.

Non ho rischiato, però, e me ne sono andato a parlare al telefono con l’intervistatore da solo, in una piazza deserta, col freddo pungente del mattino del Nord che mi entrava nelle ossa, e mi faceva tremare la voce…

D’altra parte, ho pensato, prevenire è meglio che curare…

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 4.3/5 (3 votes cast)

Prevenire è meglio che curare?, 4.3 out of 5 based on 3 ratings

Invia il tuo commento

Devi effettuare il login per commentare.

VN:F [1.9.11_1134]
Rating: 4.3/5 (3 votes cast)

Prevenire è meglio che curare?, 4.3 out of 5 based on 3 ratings


Design Me © 2016 All Rights Reserved

Created by Red-made