Privacy Policy
  • SEZIONI
stampante-portatile-fotografie-448×400

 

Le fotocamere digitali e gli smartphone hanno rivoluzionato il mondo della fotografia amatoriale: flash e rullini sono scomparsi lasciando spazio a dispositivi molto più tecnologici con prestazioni e funzionalità che hanno fatto dimenticare, senza alcun rammarico, le vecchie abitudini. Persino le macchine fotografie istantanee, le famosissime Polaroid, un tempo considerate all’avanguardia, sono diventate presto oggetti vintage utilizzati da pochi appassionati nostalgici di questa tecnologia che ha sempre affascinato tutti per la possibilità di vedere in tempo reale il risultato delle fotografie scattate.

I vantaggi dei nuovi dispositivi rispetto alle macchine del passato sono molteplici:

  • In primis c’è la comodità. Il vantaggio principale di utilizzare uno smartphone è, senza ombra di dubbio, la portabilità: decisamente più piccolo e molto più leggero, il telefonino può essere trasportato senza alcun ingombro aggiuntivo dato che si tratta di un oggetto portato sempre al seguito per inviare e ricevere telefonate. In caso di viaggio, lo smartphone non sottrae spazio prezioso all’interno dei bagagli ed è sicuramente la scelta migliore per weekend fuori porta di breve durata.
  • Poi c’è la velocità. I nuovi smartphone sono incredibilmente veloci e permettono di immortalare all’istante qualsiasi paesaggio o attimo della nostra giornata per potercelo godere con calma in un momento successivo.
  • Infine, c’è la condivisione. La connessione a internet rende possibile la condivisione delle foto in tempo reale, nel giro di pochi istanti possiamo rendere partecipi delle nostre emozioni i nostri parenti e gli amici più cari.

Nonostante i numerosi vantaggi già elencati, rimane sempre la voglia di stampare e toccare con mano le immagini scattate e così la vecchia fotografia istantanea è stata reinventata con l’utilizzo di stampanti portatili e addirittura tascabili. Canon, ad esempio, ha realizzato una linea di stampanti dedicata a questo settore denominata per l’appunto Canon Selphy (vedi su stampante.com). Si tratta di piccole stampanti portatili, alimentabili anche a batteria, capaci di collegarsi ai dispositivi mobili tramite Wi-Fi o Bluetooth eliminando il fastidioso ingombro dei cavi. La tecnologia utilizzata da queste stampanti è la tecnologia di stampa a sublimazione in cui l’inchiostro è contenuto all’interno di una speciale carta termica e viene rilasciato in base all’intensità di calore trasmetta dalla stampante.

Moltissimi altri produttori hanno realizzato stampanti portatili ultracompatte: la HP ha inventato la sprocket con uno spessore di soli 2,3 cm, Fujifilm ha realizzato la Instax SHARE SP-1 e la stessa Polaroid ha prodotto la mini stampante Zip capace di stampare fotografie impermeabili e adesive in meno di un minuto.

Rispetto alle tradizionali fotografie istantanee c’è il vantaggio di poter stampare soltanto le immagini più belle con la convenienza di avere al seguito un dispositivo leggero e poco ingombrante.

 

Leave a Comment