Noi di Habitissimo lo abbiamo sempre pensato, tutti noi abbiamo un artista dentro. La parte difficile è dare forma alla nostra creatività, ma su questo puoi contare su di noi. Cosa aspetti? È ora di sporcarsi le mani e di lasciarsi conquistare dal DIY.

Il cosiddetto “Fai da te” si è trasformato in una tendenza attuale, rappresentando da un lato un modo salutare per rilassarsi un po’ e dall’altro un valido strumento che, attraverso creatività e immaginazione, in molti casi può evitarci di mettere mano al portafogli.

Al giorno d’oggi sono tanti i progetti, i materiali e le tecniche a disposizione del grande pubblico, che interessano tanto i più esperti, quanto chi muove i primi passi nel settore. Lattine, contenitori in vetro o cassette per la frutta solitamente destinate allo smaltimento si convertono nella materia prima di una perfetta creazione ecofriendly. In questo post abbiamo selezionato 15 fantastiche creazioni DIY che tireranno fuori l’artista che è in te. Ti sfidiamo a raggiungere la parte finale del post senza prendere le forbici in mano. Scommettiamo?

#1 Effetto marmo

La marmorizzazione è una tecnica soggetta a tante critiche ed apprezzamenti al tempo stesso. Il pollice in giù è causato da una scarsa approvazione di questo materiale nella decorazione, spesso associato all’idea di lusso ostentato e tendenze passate. Tuttavia non possiamo negare che convertire in marmo un oggetto realizzato con un materiale diverso resta una pratica interessante. Chissà, forse perché ci ricorda il potere magico di Re Mida…

Pubblicato su Where or what, Youtube, Megan Pflug Designs

#2 “Mischia” il cemento nella tua abitazione

Vuoi realizzare qualcosa di singolare e fuori dalle righe? In questo caso ti proponiamo un materiale in particolare, il cemento. Come abbiamo sottolineato nel precedente post Originale e contemporaneo: il cemento nella decorazione d’interni, questo materiale racchiude molteplici proprietà e diverse applicazioni. Puoi utilizzarlo per creare vasi, fioriere, portacandele, sgabelli o lampade. Se la lavorazione liscia non ti convince puoi optare per una finitura a rilievo.

Pubblicato su The Chriselle factor

#3 Illuminazione con barattoli in vetro

Basta gettare i barattoli nel contenitore verde! Molteplici siti e riviste specializzate ci offrono idee pratiche per trasformare questo materiale in modo divertente e originale, attraverso creazioni DIY in perfetta sintonia con l’ambiente. Pulisci i tuoi barattoli in vetro e rimuovi le etichette (quelli di conserve e marmellate sono perfetti), raggruppali in base alle tonalità e collocali su diverse altezze. Segui tutti i passi e divertiti a decorare la tua casa con creazioni economiche, pratiche ed accattivanti come queste.

Pubblicato su stylemepretty, Casa Yoya, El taller de las cosas bonitas

#4 Ghirlanda con i pirottini dei muffin

Tutto può avere una seconda vita, persino le cose apparentemente insignificanti come i pirottini usati l’ultima volta che abbiamo fatto i muffin in casa. Sapevi che questa carta colorata sulla quale poggiano i nostri cupcakes può trasformarsi in un’incantevole ghirlanda luminosa? Non dobbiamo far altro che perforare la base dei pirottini ed introdurre in ciascuno di essi alcune lampadine. In questo modo potremo creare un’atmosfera romantica in un angolo della nostra abitazione e se preferisci una ghirlanda senza lampadine, il risultato è comunque assicurato.

Pubblicato su Las manualidades, Indulgy, The chic site

#5 La rivincita dei contenitori in latta

Magari sarà una moda passeggera, tuttavia il riuso degli oggetti di uso quotidiano sembra esser diventato una tendenza consolidata da anni, che per alcuni si trasforma in un vero e proprio stile di vita. Ogni volta che acquistiamo funghi, pomodori pelati o sott’aceti, invece di gettare i contenitori in latta possiamo riutilizzarli dopo averli svuotati e puliti a fondo. Sta a noi decidere se pitturarli, rivestirli con tessuti, corde, carta o washi tape. Il risultato ti lascerà a bocca aperta: fioriere, portamatite, lampade, portacandele o contenitori multiuso; chi l’avrebbe detto che un tempo era solo una lattina?

Pubblicato su Weddingbells, bumpsmitten, karmucaycuquino, Used every where, Életünk

#6 Pittura e lavagna

Hanno rappresentato il nostro sfondo creativo sul quale in età scolastica davamo vita a scritte e disegni; oggi le lavagne sono tornate di moda, convertendosi in una valida soluzione per decorare gli interni di casa.

Da qualche anno, infatti, la pittura effetto lavagna ha registrato un enorme consenso, trovando applicazione tanto nei locali residenziali, quanto in quelli commerciali.

Procurati una buona pittura chalkpaint e personalizza ogni superficie: legno, quadri o pareti. Stai attent@ ai passi da seguire e colora la tua abitazione con la pittura effetto lavagna, un must del DIY.

Pubblicato su Eco furniture blog, A beautiful mess

#7 Cambia il mondo

Ti ricordi il mitico globo che utilizzavi quando andavi a scuola? Oggi è così obsoleto da non riprodurre neanche paesi come la Jugoslavia, non sai come utilizzarlo ma non vuoi disfartene.

Problema risolto con questa attività di DIY che ti spieghiamo passo dopo passo.

Taglia il globo in due metà (oppure solo la parte superiore), lima i bordi e, a seguire, inserisci un cavo elettrico ed un portalampada.

A questo punto puoi avvitare la lampada ed accenderla. Goditi la tua nuova creazione, una preziosa (ed economica) lampada vintage che catturerà gli sguardi dei tuoi ospiti, soprattutto i più hipster.

E se non vuoi tagliare il tuo vecchio globo, puoi sempre colorarlo e personalizzarlo in base ai tuoi gusti. Guarda che risultati!

Pubblicato su Interior design, Instyle, Pinterest

#8 Washi tape

Con l’arrivo della primavera, entriamo nel periodo ideale per conferire un tocco di colore ai vecchi mobili o alle stanze di casa. E se non vuoi sporcarti le mani, puoi optare per una tecnica alternativa, che promette risultati ugualmente soddisfacenti, il nastro adesivo giapponese, anche detto washi tape.

Realizzato con prodotti naturali (soddisfacendo uno dei requisiti di base del DIY: rispettare l’ambiente), il washi tape ci offre infinite possibilità decorative negli interni di casa, dai pavimenti alle pareti, dalle porte alle biciclette, passando per le automobili. Non perderti questa attività di DIY e prendi parte al movimento masking tape!

Pubblicato su Iyamadesign1, Iyamadesign2, Iyamadesign3, Eleanor’s, P’tite banane

#9 Cassetti riciclati

Stai pensando di disfarti di un vecchio comò? Prima di gettare via l’intero mobile, prova a capire se alcuni elementi possono essere riutilizzati. Ad esempio se i cassetti sono ancora in buono stato, puoi dare loro una nuova funzione, in modo semplice ed economico. Il lavoro da eseguire è alla portata di tutti, infatti è sufficiente levigare la superficie, verniciarla e rivestire il fondo del cassetto con un tessuto con fantasie a tua scelta. Infine, trasforma la tua creazione in scaffali, mensole o originali testiere come questa.

Pubblicato su Living sweet living, Re: signert, Kokopelia

#10 Nail string art

Molto apprezzata alla fine del XIX secolo, attualmente è tornata alla ribalta nel settore della decorazione d’interni. La tendenza handmade ha recuperato la vecchia ‘Nail string art‘, dotandola di un’estetica moderna e rinnovata. L’originalità ed il colore che questa tecnica può regalare alle stanze di casa equivale alla semplicità del procedimento da realizzare. Ti occorre una semplice tavola di legno, una sagoma raffigurante il motivo desiderato (ad esempio disegni o lettere), chiodi, martello, e filo. Ti è venuta voglia di metterti all’opera?

Pubblicato su We are Scout

#11 Pallet

I pallet hanno conquistato moltissimi adepti, appassionati di arredamento e decorazione DIY. Abbiamo visto come, a partire dai bancali, possiamo realizzare amache, divani e reti; tuttavia in questo caso non ci occuperemo del pallet nel suo insieme, bensì della possibilità di rimuovere le assi dalla struttura principale (se presentano colori differenti, meglio ancora) per creare uno splendido tavolo rustico. Una volta separate le assi proseguiamo incorporandole ad una tavola in legno con un po’ di silicone, per poi applicarvi quattro zampe in ferro.

Pubblicato su Un hogar con mucho oficio

#12 Valigie

È chiaro che lo stile vintage e retrò sono entrati con forza nel panorama decorativo attuale. La bellezza di un arredamento eclettico risiede nella combinazione di elementi nuovi con prodotti antichi, recuperati negli anni. Ad esempio le valigie rappresentano alcuni dei pezzi più versatili, in grado di regalarci risultati aldilà delle nostre aspettative. Convertiti in tavoli, mensole o in soffici sedute, trasmettono un plus di originalità ed esclusività ad ogni angolo della nostra casa. Scopri in quanti modi possono essere integrate all’arredamento di casa!

Pubblicato su hefu, theweekendcountrygirl, theweatherreddoor, Lazos, squareknot

#13 Libri

Sicuramente le attività DIY che pongono i libri al centro dell’attenzione sono quelle che apprezziamo di più. Tuttavia, se da un lato tali creazioni migliorano l’aspetto della nostra abitazione, dall’altra il timore di vedere alcune pagine incomplete o l’impossibilità di leggere nuovamente i nostri libri può intristirci. Per questo la prossima attività è dedicata ai meno malinconici; l’idea è creare una lampada utilizzando i libri che non ti sono piaciuti un granché, dando loro un nuovo uso. Ci è risultato difficile fare una selezione accurata, pertanto continueremo ad occuparci di altre attività legate al diy-booking.

Pubblicato su Hgtv

#14 Cassette trasformate in mensole

Negli ultimi anni il riuso delle cassette in legno ha registrato un forte successo nel settore del DIY decorativo. Ogni cassetta, a prescindere dalle dimensioni, dalla forma e dalla provenienza (frutta, vino, verdura, ecc.), può essere convertita in splendide mensole, tavolini o portariviste. Perfette come complemento per la camera da letto, il salone e lo studio, possono trasformarsi in tantissimi oggetti diversi, dove l’unico limite è la nostra immaginazione. Prendi spunto!

Pubblicato su Jockey plaza, Antic and chic

#15 Un orto con le grondaie

Pomodori, fragole… a chi non piacerebbe poterli assaporare direttamente dal proprio orto? L’arrivo del bel tempo ci riempie di vita, ci spinge ad uscire da casa e, perché no, a tirare fuori il contadino che è in noi. Ora, basta sognare e cominciamo a metterci all’opera. Puoi cominciare realizzando un piccolo orto sulla tua terrazza e se hai poco spazio a disposizione non preoccuparti, puoi optare per un giardino verticale. Prepara i materiali necessari: grondaie, supporti in acciaio, chiodi ed una tavola in legno. Dopo aver tagliato e levigato il tubo in plastica, prendi il trapano ed esegui i passi illustrati nelle immagini seguenti. Che te ne pare del risultato? Sorprendente, vero? Sicuramente un’alternativa ecologica ed anticrisi. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

Pubblicato su More than chic