• SEZIONI
giuliano ricciardi

Nel segno della puntualità, all’A’ Design Award & Competition il 15 Aprile, come ogni anno, si è svolta la cerimonia di premiazione dei migliori progettisti dell’edizione 2018/2019.

Ancora una volta ad essere celebrato è stato il design, in tutte le sue numerosissime applicazioni: Design d’Interni, Design d’Architettura, Design della Moda e del Gioiello, Design d’Arredo, Design della Comunicazione Grafica e del Packaging, per ricordare solo alcune tra le più importanti ammesse al concorso.

L’obiettivo ultimo dei promotori di questo contest è portare innovazione all’intero settore, incentivando la realizzazione di prodotti e progetti dall’alto valore non sono estetico, ma anche funzionale, tecnologico ed etico.

Gli organizzatori, inoltre, credono fortemente in un concorso realmente partecipato, quanto al numero e alla nazionalità dei progettisti, per favorire l’adozione e la diffusione di buone pratiche e di processi virtuosi di sviluppo economico.

Tutto questo si traduce in una competizione che ogni anno coinvolge migliaia di partecipanti, provenienti da ben 106 diversi paesi e rappresentanti 98 differenti categorie del design!

Entrare in contatto con l’A’ Design Award & Competition vuol dire quindi per un designer o imprenditore la possibilità di avere un pubblico ampissimo, intercettato grazie alla rete mondiale di agenzie di stampa che si va sempre arricchendo negli anni.

Ma c’è un altro importante beneficio ed è quello di potersi confrontare con uno staff di professionisti, pronti a dare anche solo un feed-back preliminare ai vostri design, senza impegno. Successivamente, invece, a iscrizione effettuata, si ha diritto ad una vera e propria consulenza, volta a mettere in luce il valore delle vostre idee progettuali. Stiamo parlando degli stessi esperti che costituiscono la giuria, chiamata a esprimere attraverso procedure rigorose un giudizio imparziale sui progetti in gara.

Per chi vince i vantaggi si moltiplicano: oltre alla premiazione in un’esclusiva serata di gala, in cui si riceve un premio in metallo, un certificato di garanzia e la pubblicazione dell’annuario dei vincitori, si partecipa di diritto con le proprie opere all’esposizione nel Museo del Design, in Italia. A completare il tutto, gli interessanti servizi di marketing inclusi, come la traduzione della descrizione del progetto in ben venti lingue diverse, la licenza ad usare il logo del vincitore e pubblicità diffusa sui media di tutto il mondo.

Per maggiori informazioni sul concorso potete consultare il sito dedicato http://www.adesignaward.com.

Noi vi lasciamo con la consueta rassegna dei progetti che più ci hanno colpito di questa ultima bellissima edizione.

Se già fremete perché credete di poter essere voi i prossimi fortunati vincitori del premio dell’A’ Design, non disperate perché è già possibile registrare i vostri lavori sull’apposita pagina https://competition.adesignaward.com/registration.php e avere un confronto preliminare con lo staff del contest.

Qualunque sia la vostra categoria, tra le tante in gara, buon design a tutti!

Goccia Container by Giuliano Ricciardi

Forme morbide e calde luci bianche, Goccia è il moderno focolare domestico, il punto d’incontro per un happy hour con gli amici in giardino o il tavolino da caffè che completa la living room.
Il set di contenitori realizzati in ceramica è utile anche per contenere la calda coperta invernale, frutta di stagione o una fresca bibita estiva immersa nel ghiaccio e tanto altro ancora. Disponibili in 3 misure, la più grande delle quali può essere completata con un piano in rovere massello, i contenitori, sospesi grazie ad una corda, possono essere posizionati all’altezza desiderata.

Feliz Villa Suite Hospitality by Nakahara Norito

Il lusso non è per forza qualcosa di eccentrico ma può esprimersi anche con un linguaggio sobrio. È quello che succede per questo progetto in cui classe e linearità non sminuiscono, anzi amplificano, il grande valore architettonico e di posizione della villa, affacciata sul mare. Sapiente l’uso di materiali il più possibile naturali e degli arredi che richiamano i colori del paesaggio circostante.

Tsingpu Baisha Retreat Resort Hotel by Yoshimasa Tsutsumi

Una delle idee di base per il design dell’hotel è quella di giocare su effetti percettivi contrastanti, come la pesantezza della pietra e la leggerezza del legno dei tetti. Ci si rifà alla tradizione locale, con il ricorso a materiali e forme tipiche ma si introducono elementi di modernità, come nel caso dell’ampia terrazza da cui godere del panorama montano in cui la struttura è immersa.

Shell Residential Garden by Agnieszka Hubeny-Zukowska

La progettazione del giardino parte da uno studio accurato del luogo e delle sue caratteristiche: la grande esposizione al vento della villa, collocata su un’altura vista mare, ha fatto sì che le infrastrutture e le siepi siano state collocate, non solo assecondando la morfologia del terreno, ma in modo da realizzare anche una sorta di riparo naturale.

The Luminaire Tiny House on Wheels by Erin Adams

La roulotte che non rinuncia ad essere una casa accogliente e comoda. E’ la sfida vinta dal progettista che ha curato tutti i dettagli, sia dell’arredamento, di qualità, sia dei materiali scelti, all’insegna della piena eco-sostenibilità. Davvero apprezzabile la valorizzazione degli spazi interni.

Childlike Purity Office by Jia-Ru Chen

L’ufficio comprensivo di zona espositiva segue lo stile giapponese moderno e si arricchisce con elementi decorativi ispirati al mondo dei bambini. Il risultato ottenuto è un clima accogliente e familiare ma con una certa originalità.

Elite Years Residential House by Kao Shih Chieh

Il mini-appartamento elimina completamente le rigide divisioni interne per farsi il più possibile spazio aperto e di condivisione. In questo modo, la stanza da letto principale è separata dal resto da una tenda e l’ambiente domestico, caldo e semplice, è pienamente fruibile dai bambini.

Unique Wood-themed Residence Residential House by Te-Yu Liu and Hui-Ching Chang

Nella residenza, che si ispira al tradizionale stile giapponese, il legno la fa da padrone. La cura dei dettagli, tuttavia, e l’ introduzione di elementi moderni, attualizzano il tutto, rendendo l’atmosfera rilassante ma allo stesso tempo sofisticata.

Leshan Sales Center Housing Sales Center by Wen Li Chang

L’ufficio vendite immobiliari si dà un’immagine molto giocosa e fiabesca. Esternamente come una caverna rocciosa ricoperta di vegetazione, ospita all’interno cinque sagome di alberi, i cui rami si intersecano e abbracciano tutto lo spazio. Ne risulta un ambiente vagamente fiabesco.

EP Books Taichung Charity Library by Cheng Hui Hsin

La biblioteca che vuole incentivare la lettura è ampia e avvolgente. Contiene tantissimi volumi e angoli per la consultazione. Il colore bianco amplifica la spaziosità e favorisce un’esperienza rilassante, mentre la forma ondulata, in vari punti ripresa, ricorda l’idea del mare di libri a disposizione degli utenti.

Jade Chair by Katty Kaitazoff

La seduta che trae ispirazione dalla conformazione sfaccettata della giada. E’ realizzata in acciaio di carbonio che le conferisce leggerezza ma allo stesso tempo solidità. Un elemento di arredo dal design moderno che promette di aggiungere una nota originale ad ambienti di diverso tipo.

Massive Sofa Soft Seating by Yusufhan Dogan

Ciò che colpisce di questo divano, oltre al bellissimo colore ispirato all’oceano, sono le forme lineari ma allo stesso tempo morbide. Prodotto con materiali di alta qualità, si fa notare per semplicità e classe.

SQUARE CHAIR Chair by KIDS DESIGN LABO

La sedia dal design essenziale è stata progettata per offrire un oggetto di valore ai bambini. Il legno puro di cui è fatta, infatti, oltre che a infondere benessere a qualunque età, è il materiale migliore per le esplorazioni tattili e, come tutti gli elementi naturali, si preserva nel tempo solo se si impara ad averne cura.

Moon Lamp by Serge Atallah

L’economicità del silicone con cui è fatta si combina allo stile semplice ma raffinato. Questa lampada vuole evocare la luce della luna ed è particolarmente indicata per le atmosfere notturne. Disponibile anche nella versione da parete o con piantana.

Tormenta Womenswear Collection by Jef Montes

Gli abiti si trasformano in vere e proprie opere d’arte in questa collezione che utilizza il nylon sottoposto a trattamenti specifici. Frutto di una grande ricerca, questa linea richiama il movimento delle vele delle barche ma l’effetto ultimo delle creazioni è il frutto della personale interazione con chi le indossa.

Anew Rings by Xiaonan Zhang

L’anello nasce da uno studio accurato volto a valorizzare al meglio le caratteristiche della splendida giada verde. Pietra amata fin dall’antichità ma difficile da lavorare, conferisce a questo gioiello grande eleganza. Ad esaltare il tutto, il design originale delle forme.

Lone and Eylone Backpack by Koralia Giori

La borsa si trasforma in uno zaino e ha incorporato un meccanismo si sicurezza contro il furto. La cura dei dettagli e la ricerca, oltre che i materiali di alta qualità, rendono questo accessorio molto prezioso in fatto di estetica e di funzionalità.

Bestore Gifted Box Gifted Box by TIGER PAN

L’azienda leader nel packaging ha ideato questo coloratissimo set di contenitori per alimenti privilegiando carta riciclata e inchiostri dal minimo impatto ambientale. La confezione principale è in stile tradizionale cinese mentre le dodici più piccole al suo interno ritraggono ognuna un segno dello zodiaco cinese, evidenziandone, con ironia, aspetti positivi e negativi.

Cuyabeno Reservation Packaging by Michelle Rivadeneira

La serie di gadget della riserva naturale riprendono il disegno della piuma, l’elemento che più di tutti caratterizza il popolo indigeno che vi risiede. Tutti realizzati con materiali ecosostenibili, permettono di portare via con sé un simbolo autentico della cultura del posto.

Kinderpalliativ Netzwerk Nordrhein Corporate Identity by CRENEO

Il progetto grafico e comunicativo cerca un linguaggio che infonda delicatezza, adatta a veicolare informazioni così importanti come quelle relative alla malattia. E riesce nel suo obiettivo attraverso una grafica semplice e disegni evocativi e ricchi di poesia.

Diversity Poster by Amalia Restrepo

Il poster che è stato chiesto di realizzare per promuovere il festival della Diversità a Medellìn è divertente e colorato: ricco di personaggi diversi, tutti coinvolti in un unico abbraccio, rappresenta il riconoscersi uguali, pur nelle differenze, all’interno di una comunità. Ma è anche un invito a dare spazio e riconoscimento alle varie parti che abitano in ognuno di noi, con un po’ di ironia.

 

Leave a Comment