fbpx
  • SEZIONI
Pigmenti_Operae_02

Dal 10 al 12 ottobre, durante Operae, il festival del design autoprodotto e indipendente che si tiene ogni anno a Torino, tornano le attività legate a Posterheroes con un innovativo workshop dedicato alla sperimentazione dei colori derivati dagli scarti alimentari

Pigmenti_Operae_02All’interno della nuova location di Torino Esposizioni, il festival di design Operae ospiterà a partire da domani, venerdì 10 ottobre, lo stand dedicato a Posterheroesil concorso internazionale di comunicazione sociale promosso dall’associazione PLUG, che da quasi cinque anni offre a tutta la comunità creativa la possibilità di confrontarsi sui temi della sostenibilità sociale e ambientale realizzando un poster in formato 50×70 cm.

In attesa della quinta edizione di Posterheroes, durante Operae, verrà allestito uno stand dedicato al workshop “Pigmenti – svelare senza scartare”, un laboratorio di sperimentazione sull’uso dei colori di origine alimentare organizzato in collaborazione con TAL – Try Again Lab e FAVINI.

Pigmenti_Operae_01Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con il workshop dedicato alla serigrafia alimentare, PLUG sceglie di continuare ad esplorare il mondo del cibo e del riuso, sperimentando nuovi e innovativi metodi per combattere gli sprechi alimentari: tutti i presenti, infatti, potranno sporcarsi le mani e cimentarsi nella creazione di un poster all’insegna della sostenibilità e della creatività. I partecipanti al workshop, avranno a disposizione le stampe serigrafiche dedicate a Posterheroes 5 – eseguite su carte ecologiche – sulle quali potranno dipingere con colori derivati da scarti alimentari.

Verde spinacio o rosso barbabietola? Nessun alimento verrà scartato… gli avanzi che non possono più essere utilizzati in cucina troveranno nuova vita nel colore, facendoci scoprire che a volte non tutto è come sembra, all’insegna del motto “svelare, senza scartare”.

Il supporto utilizzato per sperimentare i colori sarà rappresentato dalle carte FAVINI della linea CRUSH che grazie all’aggiunta di scarti di lavorazione di frutta e gusci permettono di ridurre fino al 15% l’uso di cellulosa vergine derivante dagli alberi.

Tutti i creativi, dunque, sono chiamati a mettersi in gioco: i lavori migliori verranno messi in mostra presso lo spazio allestito durante il festival.

Operae – Indipendent Design Festival (Stand n. 3)

Torino Esposizioni – C.so Massimo D’Azeglio – Via Petrarca
ven. 10 ott. dalle 15 alle 23
sab. 11 ott. dalle 10 alle 20
dom. 12 ott. dalle 10 alle 20

www.operae.biz

 

Leave a Comment