fbpx
  • SEZIONI
pavilion

Presente per il settimo anno consecutivo all’esposizione milanese, Panasonic presenta un’installazione che utilizza ampie porte scorrevoli e illuminazione LED , per creare una casa che “respira”, in grado di armonizzare tra loro la  natura e l’ambiente abitativo, secondo la concezione SLIDING NATURE. 

pavilionOsaka, Giappone –  Panasonic presenta l’ installazione “SLIDING NATURE” al Salone del Mobile di Milano, una delle più importanti e prestigiose esposizioni di design al mondo. L’installazione di quest’anno è stata progettata da uno studio famoso: TORAFU ARCHITECTS. 

La presentazione principale, esposta nel cortile dell’Università di Milano, è una struttura a forma di casa, costruita con porte scorrevoli. Le porte scorrevoli, presenti su tutti i quattro lati, si muovono in risposta alla musica.

A volte si muovono regolarmente, a volte a caso. L’illuminazione dell’installazione è costituita da un proiettore che illumina il soffitto dell’abitazione, da 120 luci LED per illuminazione architettonica sincronizzate, con colore controllabile, poste sul pavimento e sul loggiato del primo piano, e da 175 lampade LED sparse per il cortile. Il tutto si accende in sincrono con il movimento delle porte, creando continuamente ambienti luminosi diversi.

Oltre a ciò, 50 lampade LED ad emissione superficiale sono sospese  all’ingresso del loggiato che circonda il cortile. La luminosità e il colore di queste lampade può essere regolato a piacere.

Si tratta di una installazione in cui le tecnologie di avanguardia di Panasonic si fondono con la cultura delle abitazioni tradizionali Giapponesi, per valorizzare spazi che sappiano fondere gli ambienti domestici e la natura. Al primo piano, Panasonic espone anche una gamma di attrezzature da cucina destinate ad uso industriale (clienti B2B).

“SLIDING NATURE” La filosofia alla base dell’installazione

Le case tradizionali Giapponesi utilizzano pannelli scorrevoli in carta, chiamati “Fusuma” o “Shoji”, che consentono un più facile accesso agli elementi positivi della natura, come dolci brezze o una delicata luce solare. I pannelli scorrevoli, inoltre, permettono di godere della bellezza del panorama circostante.

Panasonic sta sviluppando un sistema di gestione dell’energia completo, che unisce aspetti “attivi” e aspetti “passivi”. Gli aspetti attivi includono dispositivi come pannelli solari e accumulatori, che si affiancano ad elettrodomestici ad alta efficienza energetica. Gli aspetti passivi si indirizzano a un controllo efficiente degli elementi naturali, progettando strutture abitative che ne traggano il massimo vantaggio e utilizzando materiali termoisolanti.

In questa installazione Panasonic utilizzerà pannelli scorrevoli, un esempio di gestione “passiva” dell’energia, che consentono il passaggio di elementi naturali positivi, come la luce del sole o brezze delicate, e bloccano il freddo e il caldo eccessivi.

A questi si aggiunge l’illuminazione LED, elemento tipico di una gestione “attiva” dell’energia, che risparmia corrente e ottiene una migliore qualità degli spazi, adeguando l’illuminazione alle esigenze abitative delle persone.

L’installazione “SLIDING NATURE” di Panasonic sarà un esempio concreto di come ci possano essere nuovi modi di mettere in relazione gli spazi che abitiamo con la natura.

L’idea di Design TORAFU ARCHITECTS, Progettisti dell’installazione

Nel cortile dell’edificio dell’Università di Milano, abbiamo creato una struttura a forma di casa, con pareti costituite da pannelli scorrevoli. Quando questi vengono aperti, i limiti delle pareti scompaiono e lo spazio interno si integra con l’ambiente circostante. Abbiamo progettato una casa “che respira”, capace di stabilire una relazione nuova e dinamica con la natura e, per questo, abbiamo utilizzato pannelli scorrevoli che fungono sia da porte che da muri esterni.

In forte contrasto con la massiccia architettura occidentale, il movimento dei  pannelli scorrevoli, puri nel loro colore bianco, crea la sensazione che la struttura sia quasi immateriale. Quando si muovono, il soffitto della struttura al centro del cortile si illumina delicatamente, circondato da lampade LED che ricordano piante in crescita e dalla lenta intermittenza delle luci del chiostro; il tutto, nel suo complesso, ottiene un panorama sempre mutevole.
Volevamo creare uno spazio in cui il privato diventasse pubblico, integrandosi con l’ambiente circostante. Un luogo in continua trasformazione dove i pannelli scorrevoli aprissero a un nuovo rapporto con il mondo esterno.

corridorFondato nel 2004 da Koichi Suzuno e Shinya Kamuro, lo studio TORAFU ARCHITECTS, adotta un metodo di lavoro basato sulla riflessione architettonica. I lavori della coppia comprendono progetti di natura diversa, dall’architettura tradizionale al design di interni destinato ai negozi, dalla progettazione di spazi espositivi e di prodotti alle installazioni artistico-spaziali e alla produzione cinematografica. Tra i loro progetti più importanti ricordiamo: “TEMPLATE IN CLASKA”, “NIKE 1LOVE”, “HOUSE IN KOHOKU”, “airvase” e “Gulliver Table”. “Light Loom” (Canon Milano Salone 2011) ha ricevuto il Grand Prix dell’Elita Design Award. I loro libri “airvase book” e “TORAFU ARCHITECTS 2004-2011 Idea + Process” sono stati pubblicati nel 2011 da BIJUTSU SHUPPAN-SHA CO., LTD. “TORAFU’s Small City Planning” è un libro illustrato pubblicato nel 2012 da Heibonsha Limited. 

A proposito di Panasonic:

Panasonic Corporation è leader mondiale nello sviluppo e nella realizzazione di prodotti elettronici e di soluzioni destinate all’uso residenziale e professionale, alla comunicazione mobile e alla cura della persona. A partire dalla sua fondazione, nel 1918, le attività dell’azienda si sono sviluppate a livello mondiale ed ora contano più di 500 società in tutto il mondo, con vendite nette consolidate per oltre 55 miliardi di euro nell’anno fiscale terminato il 31 marzo 2013. In ciascuno dei settori in cui opera, Panasonic si propone di offrire una più alta qualità della vita in un ambiente globale migliore, creando prodotti il cui valore aggiunto è il frutto di una continua innovazione. Panasonic Italia, fondata nel 1980, conta 140 dipendenti ed un network di agenti sul territorio nazionale. L’azienda  ha sviluppato un fatturato complessivo di 265 milioni di Euro nello scorso anno fiscale. Maggiori informazioni sul gruppo e sul marchio Panasonic sono disponibili al sito www.panasonic.it.

Leave a Comment