fbpx
  • SEZIONI
polizze

polizzeLa tutela della propria abitazione da tutti i possibili rischi cui è esposta ogni giorno, non riguarda esclusivamente le tradizionali abitazioni in muratura ma anche le altre tipologie di fabbricato esistenti.

A partire dalle abitazioni prefabbricate, per le quali vale in effetti lo stesso discorso riguardante i possibili danni che possono derivare da fenomeni atmosferici o di altro genere che sono sempre in agguato. Proprio per questo motivo chi dispone di una casa prefabbricata dovrebbe prendere in attenta considerazione l’ipotesi di sottoscrivere una polizza assicurativa in grado di mettere al riparo le abitazioni, di qualsiasi genere esse siano.

Al riguardo va precisato come le assicurazioni per questo tipo di fabbricato siano solite presentare qualche lieve differenza rispetto a quelle riguardanti le case tradizionali. Differenze non troppo marcate che però consigliano il massimo di attenzione nella fase di stipula del contratto.

Andiamo perciò a vedere dettagli e limiti della polizza, oltre a cercare di capire cosa andrebbe attentamente controllato all’interno del contratto prima della definitiva adesione.

In primo luogo, andrebbe ricordato come la polizza riguardante una abitazione in legno prefabbricata consenta di proteggere la stessa da un rilevante numero di rischi e dagli eventuali danni riportati nel corso di determinati eventi.

Danni tali da comportare spese abbastanza elevate e che di conseguenza potrebbero rendere complicato l’equilibrio delle proprie finanze.  Nel caso ad esempio di una intrusione da parte di estranei, terminata con una rapina o con danni al mobilio o ai serramenti, sarà proprio la compagnia con cui è stata stipulata la polizza ad assumersi l’onere del risarcimento, all’interno di un massimale stabilito con precisione in sede contrattuale.

Andrebbe anche ricordato che questo tipo di assicurazione non rientra nella proposta di tutte le compagnie assicurative. Alcune di esse, infatti, reputano troppo elevato il rischio di incendio o scoppio all’interno di un prefabbricato in legno, una tesi che magari non trova riscontri nella realtà e nelle stesse statistiche, ma dura a morire nel settore delle assicurazioni.

Proprio per questo motivo è abbastanza complicato trovare compagnie disposte ad accollarsi il rischio con polizze in grado di prevedere la copertura giusta e, soprattutto, in grado di andare a garantire il risarcimento di tutte le spese cui deve esporsi l’utente nella eventualità che si verifichi uno dei casi temuti.

Come abbiamo detto, la polizza casa e quella relativa alle abitazioni in legno prefabbricate sono abbastanza simili. Simili, ma non uguali, poiché se in effetti prevede analoga copertura per rischi e danni (andando a comprendere gli eventi sismici, l’incendio, il furto e i danni a cose e persone nel corso di una intrusione da parte di malintenzionati), la seconda tipologia assicurativa è caratterizzata da alcune limitazioni e da una serie di clausole particolari cui occorre prestare il massimo di attenzione.

Non farlo significa esporsi al pericolo di ritrovarsi scoperti nella eventualità che vengano effettivamente a realizzarsi i casi per i quali si pensava di essere garantiti. Queste differenze sono rese possibili proprio dalle peculiarità che distinguono le case prefabbricate, connaturate al materiale con cui esse vengono costruite, il legno, maggiormente esposto al pericolo di incendi e scoppi.

Un rischio giudicato talmente elevato dalle compagnie, da spingerle a non prevedere la copertura per questo tipo di eventi che invece viene normalmente rilasciata nel caso delle tradizionali abitazioni in cemento armato.

Un orientamento che non tiene però nel giusto conto il fatto che eventuali scoppi o incendi nelle case non sono derivanti in toto dalla struttura della casa, bensì dai sempre possibili guasti che possono riguardare gli impianti, oppure da eventi innescati da comportamenti errati o addirittura di natura dolosa.

Proprio per questo motivo il mercato assicurativo propone formule che prevedono tariffe sensibilmente più elevate rispetto a quelle che caratterizzano invece le normali abitazioni in cemento armato.

Al di là della questione riguardante il prezzo, sul quale occorre naturalmente riflettere a fondo, va comunque ricordato che assicurare una casa prefabbricata in legno, pur comportando un premio annuale molto più corposo, può rivelarsi infine abbastanza conveniente per ricavare un minimo di tranquillità in relazione alla possibilità sempre presente di eventi in grado di provocare danni ingenti all’economia familiare.

Risorse utili:

– www.polizzecasa.net

– http://caseprefabbricateinlegno.it/

Leave a Comment