fbpx
  • SEZIONI
Brera_Bridge_mendini_graphic

Brera Eyewear è il nuovo brand nato per unire la cultura del progetto e il mondo degli occhiali, primo filtro fra l’uomo e il mondo. Un contenitore di ricerca e innovazione in cui il pensiero di designer, artisti e architetti rivela la propria natura in contrasto con le effimere mode del momento.

Da sempre simbolo e cuore pulsante della Milano dell’arte e del design, il quartiere Brera è al centro della visione di Brera Eyewear con l’obiettivo di creare connessioni sinergiche fra i progettisti chiamati a collaborare con il marchio e le persone che amano il design.

Brera Eyewear nasce da un’intuizione di Sergio Boroni con la missione di rappresentare la
continuità tra creatività e innovazione trasformando l’occhiale da semplice accessorio a icona. Con questo obiettivo il founder affida la direzione artistica a CTRLZAK Studio, che grazie a un approccio ibrido e interdisciplinare integra diverse forme di espressioni che vanno oltre l’estetica operando a un livello cognitivo più profondo.

Brera presenta la prima collezione eyewear nata dai disegni di Alessandro Mendini, architetto e designer simbolo della città di Milano e di quel design elegante e inconfondibile che l’ha contraddistinto in ogni sua opera, e sviluppata da Alex Mocika, collaboratore storico dell’Atelier Mendini.

Tra le collaborazioni già all’attivo, con i grandi nomi del design internazionale, Brera Eyewear sta realizzando una collezione firmata Studio Fuksas, che verrà presentata nei prossimi mesi.

Brera Eyewear Collection by Alessandro Mendini
Alessandro Mendini aveva l’abitudine di lavorare disegnando, penna alla mano ogni giorno,
disegnava sempre, senza interruzione. Nella sua vita ha progettato una grande varietà di oggetti, piccoli e grandi, utili e meno utili, normali e meravigliosi, spesso poetici.
Quando disegnava un paio di occhiali sul viso di un suo personaggio, oppure appoggiati su un comodino, li rappresentava sempre nello stesso modo, come un occhiale tondo: due piccoli cerchi.
Forse era la sua maniera di rappresentare gli occhiali in modo universale come se fossero
l’essenza stessa della sua forma o forse era semplicemente un caso.
Gli occhiali disegnati da Alessandro Mendini per Brera, ora si possono indossare e chissà, forse riconoscersi un po’ architetto, un po’ designer, un po’ arlecchino e anche un po’ poeta.

BAU
Nato dalla contaminazione tra occhialeria e design, Bau è l’esempio lampante di come attraverso l’utilizzo del colore e di forme geometriche si possa reinterpretare in chiave disinvolta e ironica una forma retrò come quella degli occhiali tondi. Forse il pezzo più rappresentativo dell’anima di Mendini che prova a oltrepassare il limite intrinseco nell’anonima serie industriale grazie all’introduzione di colori decorativi che raccontano l’individualità del designer che li ha immaginati.

ZEBRA
La geometria è protagonista del modello Zebra in cui i tratti e le linee tracciate con la matita si fondono in un pattern fortemente identificativo dello stile di Alessandro Mendini, raffinato ricercatore del legame tra arte e progetto.

BRIDGE
La forma tonda emblematica della collezione Mendini è proposta in una versione total black
movimentata dal particolare del ponte centrale di colore rosso o giallo.

 

Leave a Comment