fbpx
  • SEZIONI
campeggio-tenda

Il campeggio in tenda è un ottimo compromesso tra la libertà dell’avventura e il comfort di uno spazio personale: per goderti il viaggio e il soggiorno nei luoghi che hai scelto di visitare, è essenziale partire preparato e con tutto il necessario.

Non c’è nulla di peggio, infatti, di partire per un rilassante camping nella natura per poi scoprire di esserti dimenticato qualcosa, da dover magari recuperare al più presto interrompendo così la pace e il relax tanto desiderato (peggio ancora se ti trovi in un luogo isolato!).

Per questo prima di partire devi stilare una lista di accessori indispensabili, valutando la durata del campeggio in tenda, le condizioni ambientali del percorso, le tue abitudini e le attività che hai programmato.

Vediamo insieme che cosa proprio non può mancare: nel caso ti fossi dimenticato qualcosa, sei ancora in tempo per aggiungerlo alla tua checklist personale!

Per dormire

Iniziando dalla definizione stessa, non può ovviamente mancare la tenda, da scegliere tra vari modelli:

  • la tenda canadese
  • la tenda a casetta
  • la tenda a igloo.

All’interno della tenda verrà steso poi il materassino, per isolare il sacco a pelo dal terreno: anche questo “letto” si può personalizzare con imbottiture più morbide o più dure, o tessuti più o meno caldi. Nella scelta va considerato inoltre l’ingombro e il peso delle attrezzature: se il punto di sosta è raggiungibile solo a piedi, dovrai portare tutto sulle tue spalle.

Per completare la tua “stanza”, ti serviranno poi coperte e un telo impermeabile, per rinforzare la copertura superiore in caso di pioggia o per creare una protezione sul pavimento della tenda.

Fai da te e igiene personale

Le tende da campeggio si montano sempre più facilmente, e spesso quasi da sole, ma non farti cogliere impreparato: ti serviranno alcuni attrezzi base per installare la tua tenda, riparare piccoli danni, accomodare lo spazio. Il classico coltellino svizzero è immancabile nel corredo di un vero campeggiatore, insieme a corde e torce munite di pile (sia all’interno che di riserva). Può essere comoda una torcia frontale, per poter lavorare con entrambe le mani in condizioni di luce scarsa.

La manutenzione in campeggio riguarda anche la pulizia:

  • l’igiene personale sarà assicurata da sapone, shampoo, spazzolino da denti e dentifricio;
  • stoviglie e vestiti andranno lavati con detersivi preferibilmente biodegradabili per non disperdere inquinanti nell’ambiente.

Per mangiare

Se non vuoi cibarti solo di frutti spontanei ed erbe crude, o panini portati da casa, nell’attrezzatura da campeggio va incluso un set da cucina, spartano ma completo: un pentolino, piatti e posate, strofinacci, sacchetti di plastica per raccogliere le immondizie o per conservare gli avanzi, e ovviamento l’immancabile fornello con cui preparare (o scaldare) i tuoi pasti.

Proprio quest’ultimo è uno degli accessori più importanti, ma anche dei più difficili da scegliere: a gas, elettrico oppure a legna? Quale è meglio? Se sei in difficoltà nella scelta, ti consigliamo questa guida sui migliori fornelli da campeggio.

Primo soccorso e rispetto delle regole

Il campeggio in tenda non è particolarmente rischioso, però non puoi farti rovinare il viaggio o la vacanza per piccoli incidenti che si possono prevenire o curare. Predisponi perciò un kit di primo soccorso che contenga:

  • antidolorifici
  • antipiretici
  • medicinali per curare eventuali disturbi gastrointestinali
  • cerotti, disinfettanti, garze per tagli e ferite
  • pomate repellenti contro gli insetti e creme solari.

Controlla poi che sul luogo scelto sia consentito il campeggio in tenda, per non incorrere in multe e spiacevoli inconvenienti, come dover spostare tutta l’attrezzatura all’improvviso. Verifica sempre di non campeggiare in aree protette o in proprietà private.

Per camminare

Il campeggio è la soluzione più adatta per vivere la natura in modo meno tecnologico possibile: camminare diventa perciò la modalità di spostamento più spontanea, se non lo scopo stesso della vacanza in tenda. Oltre alla preparazione fisica, perché il trekking non è una semplice passeggiata e i sentieri possono essere impegnativi, metti nello zaino:

  • calzature adatte alle lunghe distanze e a terreni accidentati,
  • un borsello per avere a portata di mano i tuoi effetti personali,
  • un cappello e un impermeabile per ripararsi dalle temperature eccessive,
  • occhiali da sole per proteggere la vista,
  • bussola e mappe (anche se gli smartphone hanno sostituito gli strumenti analogici, potrebbe sempre saltare la connessione internet).

Con queste dritte, nel campeggio in tenda non ti mancherà proprio nulla!

Leave a Comment