fbpx
  • SEZIONI
A Design Award

A Design Award

Entra nel vivo l’edizione 2015 del premio “A’ Design Award” (http://www. whatisadesignaward.com) il più grande concorso di design del mondo, una vera e propria vetrina globale che mette in mostra le opere e i prodotti più innovativi, creando proficue sinergie tra le menti creative e le start-up con le principali aziende del settore.

Non soltanto un concorso, quindi, ma una vera e propria cartina di tornasole delle ultime tendenze del design a livello internazionale, basata su progetti improntati all’eccellenza e all’innovazione. Obiettivo del premio è, difatti, quello di creare visibilità pubblicitaria sostenendo la cultura del “progetto globale”, e creare nuove forme incentivanti per gli operatori che entrano in contatto con progetti concepiti per costruire un futuro migliore.

Per partecipare al concorso occorre però affrettarsi: c’è tempo, infatti, fino al 28 di febbraio. Le modalità di partecipazione sono estremamente semplici: è sufficiente collegarsi al sito https://competition.adesignaward.com/registration.php e creare il proprio account.

Dal proprio pannello di controllo sarà possibile caricare uno o più progetti che prenderanno ufficialmente parte alla competizione.

I premi di A’ Design Award sono organizzati e assegnati annualmente all’interno di una vasta gamma di categorie, per le quali sono già disponibili una serie d’interessanti anteprime.

Insal'Arte Food packaging (Fresh Salad) by Mirco LuzziAll’interno delle classi di concorso più rappresentative, sono senz’altro da menzionare la categoria “Interior Space, Retail and Exhibition Design”, con i suoi progetti d’arredo e di allestimento di bar, ristoranti, hotel, negozi e altri spazi pubblici (lo “Tsingtao 1903 Bar” di Wangtao, la residenza “Church Conversion ID”, frutto della riconversione di un’antica chiesa inglese del 1890 per opera dell’italiana Gianna Camillotti, l’hotel dallo stile friendly ma ricercato “Humble House” di Tao Wang, in Cina, lo spazio polifunzionale tutto dedicato al cibo “Treehaus NYC”, di New York, in cui arte ed eccellenze enogastronomiche convivono naturalmente nel bel progetto realizzato da UnSPACE…); la categoria “Furniture, Decorative Items and Homeware Design”, e le ultime tendenze in materia di complementi d’arredo, quali la poltrona in memory foam “OMO” disegnata dall’Omo Modern Design Team di Lee e Kim, il tavolino da caffè “Perkins” dello studio Diario, dal carattere moderno e adatto ad ambienti giovani e informali, o ancora il tavolo da pranzo “Aero” di Gerardo Rios Altamirano, con la sua intensa personalità e robustezza, addolcita e impreziosita da un inserto vitreo al centro; la categoria “Packaging Design”, nella quale sono inseriti i più accattivanti e innovativi progetti relativi al design applicato al marketing, con bottiglie, lattine, borse e confezioni di generi alimentari che strizzano l’occhio all’estetica (basti pensare al contenitore per il tè “Williamson Tea Elephant Caddies” proposto dallo studio Springetts Brand Design Consultant e adatto come dono speciale per tutti gli amanti della preziosa bevanda, o all’ironico packaging per le insalate proposto da Mirco Luzzi, “Insal’Arte”, che unisce la veste grafica alla praticità di sapere subito cosa si sta comprando, grazie alla confezione trasparente e all’iniziale della relativa verdura stilizzata in bella vista, o, per esempio, alle seducenti bottiglie della vodka “Alaskan Rock”, che, quando messe in freezer si trasformano in un nero opaco gelido, ma, una volta fuori, rivelano la lucida finitura in vetro nero; i dispositivi elettronici della classe di concorso “Digital and Electronic Devices”, ultime tendenze del mondo hi-tech come “Synertic” di Maurel Frederic, innovativo supporto “all-in-one”, che è insieme sostegno per tablet – con la sua superfice adesiva – e potente speaker Bluetooth; oppure alla categoria “Lighting Products and Lighting Projects Design” e le sue mille luci ed effetti straordinari, come quelli visibili nell’installazione “Lightscape Pavilion” di Daisuke Nagatomo, visibile a Taipei, che combina tecnologie digitali con materie prime locali come le canne di bambù creando delicate atmosfere, o come le suggestioni proposte da un’altra installazione, “Vana” di Oroptoject, con i suoi alberi fatti di luce che sembrano proiettare i loro rami a formare un baldacchino che fluttua sopra il visitatore, oppure progetti dal gusto leggermente più retrò, come la lampada “The light in the bubble” di Andrea Ciappesoni, un moderno omaggio alla lampadina a incandescenza di Edison. Si tratta di una fonte di luce a led montata all’interno di un foglio di plexiglas e tagliata con il laser. La lampadina è trasparente, ma quando si accende la luce, si può vedere il filamento e la forma del bulbo, e può essere usato come punto luce pendente o in sostituzione di una lampadina tradizionale.

Molte altre categorie sono visionabili all’indirizzo http://www.adesignaward.com/categories.html.

Un aspetto particolarmente interessante è che, prima di iscrivere i propri progetti, i partecipanti possono ottenere gratuitamente un punteggio preliminare semplicemente caricando le loro opere.

I vincitori del premio A’ Design Award, oltre a ottenere fama, prestigio, attendibilità, pubblicità e consapevolezza internazionale, beneficiano, altresì, di un kit che include tutto il necessario per celebrarne degnamente il successo.

Il kit si chiama “A ‘Design Prize” e comprende il trofeo in metallo stampato in 3D in una Black Box di lusso, l’inserimento nell’annuario, disponibile in entrambe le versioni digitale e cartacea, il certificato di eccellenza in metallo, il manuale riservato ai trionfatori che aiuta a ottenere il massimo dallo status di vincitore, un invito valido per due persone per la cerimonia di premiazione, la libera partecipazione e l’allocazione nello spazio nella mostra riservato ai vincitori (sia l’inclusione nella galleria online sia l’esposizione fisica in Italia), la connessione a SaloneDelDesigner, l’utilizzo gratuito dei servizi DesignMediator, l’inserimento nel BuySellDesign Network, l’abbonamento gratuito a listof.net e a DesignMegaStore, la pubblicazione garantita attraverso IDNN e DXGN Networks su oltre cento riviste, tra cui “Design Interviews” e “DM Design Magazine”, la preparazione e la distribuzione del comunicato stampa attraverso DesignPRWire, pubblicità e visibilità, feedback, giudizi e valutazioni delle autorevoli voci della giuria, la licenza a vita del logo di vincitori, realizzazione del poster in formato A2 e sua stampa per la mostra, l’inclusione nella classifica World Design e la traduzione dell’opera premiata ini più di venti lingue.

Dello status di vincitore A’ Design Award usufruiscono naturalmente anche le imprese che producono prodotti design oriented, in termini di raggiungimento dei loro obiettivi, aumento delle vendite e pubblicità, grazie, ad esempio, al “sigillo premio” che certifica e garantisce un evidente vantaggio competitivo sul mercato.

Il respiro internazionale del concorso si manifesta anche nel fatto che, quest’anno, ci saranno tre esposizioni: in Italia, in Olanda e in Irlanda, per celebrare la nomina di Dublino come World Design Hub. Ad Amsterdam, l’esposizione si terrà presso “Hometex” dal 21 al 23 settembre 2015, mentre nella capitale irlandese l’evento sarà ospitato nella suggestiva location del Castello, dal primo al 30 di ottobre 2015 (http://competition.adesignaward.com/design-award-exhibition.html).

Ma l’evento più importante è probabilmente è il “A ‘ Design Award & Gala-Night”, che si terrà nella splendida Villa Gallia, sul Lago di Como il prossimo 18 di aprile.

Il Gala-Night è un evento speciale black-tie dove i vincitori del premio si riuniscono per celebrare i risultati del concorso. L’evento mira a creare opportunità di networking e a garantire la giusta copertura mediatica per i vincitori.

Per ogni vincitore di ciascuna delle categorie di A’ Design Award è previsto un biglietto di ingresso gratuito, oltre a un ulteriore biglietto per un ospite (http://competition.adesignaward.com/design-award-gala-night.html).

Ricordiamo nuovamente che la chiusura delle iscrizioni è prevista per il 28 febbraio 2015: i vincitori riceveranno comunicazione entro il 7 marzo e i risultati saranno resi noti al pubblico il 15 aprile.

Per ulteriori informazioni, http://www.designaward.com.

Leave a Comment