fbpx
  • SEZIONI
IEM_Gumdesign_Botticino copia

A cura di Raffaello Galiotto, Vincenzo Pavan

 

IEM_Gumdesign_Botticino copiaCome lungo le strade e i mercati nelle antiche città del medio oriente i tappeti di tessuto venivano periodicamente posati a terra per essere lavati e puliti dal calpestio dei passanti, così i pavimenti di pietra raccolti in una esposizione unitaria nella Hall 1 (The Italian Stone Theatre) di Marmomacc sono posati lungo un percorso per potervi camminare sopra entrando in un solido spazio litico ricco di texture, design e cromie che solo la pietra sa dare.

La mostra Carpets of Stone, curata da Raffaello Galiotto e Vincenzo Pavan, si sviluppa come un collage di tappeti di pietra lungo un percorso che, attraversando longitudinalmente il padiglione, separa le diverse mostre e porta il visitatore a camminare su un patchwork litico.

Ogni carpet si differenzia dagli altri per essere frutto di un progetto individuale ideato da designer internazionali invitati a collaborare con aziende italiane del settore. Dalla creatività progettuale e dalla precisione e qualità esecutiva di queste aziende emergono le infinite possibilità interpretative, testurali e cromatiche offerte dai materiali lapidei.

La mostra Carpets of Stone rientra nel progetto The Italian Stone Theatre, realizzato da Marmomacc con il supporto del Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE), di ICE-Italian Trade Agency e di Confindustria Marmomacchine nell’ambito del Piano Straordinario della Promozione del Made in Italy per la valorizzazione dell’eccellenza del comparto litico e tecnologico nazionale.

Abbinamenti designer-azienda:

– Giorgio Canale con Cereser

– Giuseppe Fallacara con Pimar

– Gumdesign con I.E.M.

– Setsu & Shinobu Ito con Ferrari & Cigarini

– Josep Miàs con CIPT Italporphyry – MEC

– Pongratz Perbellini Architects con Decormarmi

– Vincenzo Latina con Freri e Brignoli

Leave a Comment