fbpx
  • SEZIONI
Casa Umbria_1

CASA UMBRIA / SHANGHAI

Presso Open

Viale Monte Nero, 6

08 Aprile 2014 Open party dalle ore 18.30

09 Aprile 2014 ore 9.30 conferenza stampa Casa Umbria/ Shanghai

Disponibile navetta/bus gratuita che al termine della conferenza accompagnerà gli ospiti in fiera.

Casa Umbria_5

Le maestranze umbre fanno sistema per esportare in Cina i valori del Made in Italy. La Regione Umbria assieme al Centro Estero Umbria ha avviato un progetto di promozione dedicato alle imprese del territorio operanti nel settore arredo/casa, per aumentare la visibilità e la presenza delle produzioni regionali nel mercato cinese.

Il progetto si rivolge a quelle imprese che sono interessate a promuovere congiuntamente le proprie produzioni nel mercato cinese, puntando su una showroom condivisa in una location di prestigio di Shanghai.

CASA UMBRIA è una raro esempio di come sia possibile fare network tra aziende private con il coordinamento di un’istituzione pubblica.

Casa Umbria_1Presentato a Milano in occasione del FuoriSalone 2014 il progetto di promozione a favore delle aziende umbre in Cina. Appuntamento l’8 aprile presso lo spazio Open.

FuoriSalone 2014 – Milano, 8 aprile – L’obiettivo è quello di aumentare la visibilità e la presenza delle produzioni regionali nel grande e promettente mercato cinese. Casa Umbria è il progetto di promozione dedicato alle imprese operanti nel settore arredo/casa, presentato in anteprima dalla Regione Umbria a Milano, presso lo spazio Open, in occasione degli eventi del Fuorisalone 2014.

Il mercato cinese è in forte crescita, soprattutto per quanto riguarda il settore dell’arredo Made in Italy. La fascia alta, che rappresenta circa il 3% dell’intero mercato, sta tuttora attraversando una fase espansiva ed è dominata da prodotti sia importati che realizzati localmente.

Le vendite sul mercato interno sono cresciute nel periodo 2008-2013 a un tasso annuo medio di circa il 20%. In questa fascia di mercato l’Italia si è affermata come primo Paese esportatore di mobili di lusso, con un valore superiore ai 200 milioni di dollari nel 2013. I valori raggiunti sono ancora al di sotto delle potenzialità delle nostre imprese e del mercato cinese.

Promosso dal Centro Estero Umbria con il supporto della Regione e delle Camere di Commercio di Perugia e Terni, Casa Umbria si rivolge alle aziende umbre interessate a promuovere congiuntamente le proprie produzioni sul principale mercato asiatico, puntando su una showroom di oltre 400 mq realizzata insieme al partner cinese Casajolie in una location di assoluto prestigio: il Wending Living Style Plaza, un centro riconosciuto a Shanghai, diventato negli ultimi anni punto di riferimento del settore non solo per architetti, designer, decision maker in ambito real estate, ma anche per il pubblico alla ricerca di prodotti di particolare prestigio e qualità.

Un progetto ambizioso, di durata pluriennale, che rientra nella strategia di branding dell’Umbria e che intende supportare in modo concreto le imprese del territorio regionale che decidono di fare sistema e collaborare insieme, per portare all’estero le proprie produzioni.

Il design industriale che recupera e valorizza la grande tradizione artigiana italiana è la chiave del successo per competere su mercati internazionali come quello cinese.

La partecipazione al progetto è aperta alle imprese umbre che operano nel mercato di fascia alta con prodotti fortemente caratterizzati da un design innovativo.

Hanno aderito all’iniziativa dieci aziende umbre con una differenziata gamma produttiva che va da pavimentazioni in legno al tessile per la casa, da rivestimenti in ceramica ad elementi di arredo outdoor. Tre sono le aziende che espongono permanentemente: Listone Giordano, Tagina Ceramiche d’Arte e Talenti.

Presente anche A+ Outsourced Marketing, con il ruolo di supportare e coordinare le imprese che vorranno partecipare a Casa Umbria senza avere una propria struttura commerciale. Le aziende umbre coinvolte hanno complessivamente un fatturato di oltre 250 milioni di euro con circa 1000 addetti.

All’iniziativa, inoltre, prende parte anche il mondo della progettazione attraverso l’adesione degli ordini degli Architetti di Perugia e Terni, e il patrocinio dell’Ordine Nazionale degli Architetti.

All’interno di CasaUmbria, a fianco delle produzioni delle aziende, i visitatori cinesi potranno approfondire la conoscenza del territorio regionale tramite le attività promozionali, come mostre ed esposizioni, organizzate dalla Regione con l’obiettivo di evidenziare l’esperienza storica e culturale che influenza la moderna produzione industriale.

Per esempio, la collezione Maioliche Deruta 2012 – Michele De Lucchi, presentata alla Biennale di Venezia, a San Pietroburgo, a Umbria Jazz, al Festival di Spoleto e all’ICE di NY in occasione dell’anno della cultura italiana negli USA, che verrà esposta in occasione dell’inaugurazione di CasaUmbria.

Il Centro Estero Umbria attiverà, infine, una collaborazione con le più importanti Scuole ed Università di Architettura e Design di Shanghai e supporterà la presenza delle aziende partecipanti anche attraverso azioni promozionali in Umbria, rivolte a operatori, esperti e media cinesi con particolare attenzione ai giovani architetti/designer cinesi che potranno avvicinarsi concretamente alla realtà produttiva del Made in Italy.

www.regione.umbria.itwww.centroesteroumbria.com

Leave a Comment