• SEZIONI
scegliere-sigaretta-elettronica

C’è chi si affida al parere di amici e parenti e chi preferisce invece curiosare sul web e scoprire quali sono le sigarette elettroniche meglio recensite.

Quello che spesso non si pensa è di rivolgersi a noi stessi. Cosa significa?

Ascoltando il parere dell’amico si finisce con lo svapare le tipologie di e-cig preferite dal parere esterno, non si apprezza a pieno e si finisce con l’abbandonare il nuovo dispositivo e riprendere a fumare la sigaretta tradizionale.

Perché è importante smettere di fumare la sigaretta tradizionale

Qualunque sia la sigaretta elettronica che si sceglierà, l’unico vero aspetto importante è l’aver smesso di fumare.

La nicotina è una dipendenza che crea molti problemi al nostro organismo. Durante la combustione, la sigaretta rilascia oltre 4000 sostanze nocive che vanno a finire nei polmoni.

A risentirne è quindi il battito cardiaco, la pressione arteriosa e il conseguente aumento del rischio d’infarto.

La sigaretta crea danni alla pelle e al viso, per non parlare dell’effetto negativo sulla fertilità e i rapporti sessuali con il proprio partner.

Questi sono solo alcuni dei motivi per il quale è importante smettere di fumare la sigaretta tradizionale.

Molti studi confermano che smettere di fumare facendo uso di sigarette elettroniche è uno dei metodi più efficienti, forse anche perché risulta essere la soluzione meno traumatica per un fumatore.

Tipologie di sigarette elettroniche per smettere di fumare

Prima di dire quali sono i metodi per scegliere la sigaretta elettronica adatta ad ogni persona è importante capire la differenza tra sigarette di tipo meccanico e sigarette di tipo elettronico.

Le sigarette di tipo meccanico sono composte da un tubo con all’interno un batteria. Nella maggior parte dei casi hanno alla base un bottone che serve per chiudere l’alimentazione dell’atomizzatore. L’avvio ospita anche una resistenza con del cotone capace di trasportare il liquido per capillarità.

Il passaggio di corrente genera una quantità di calore che varia al variare della tensione generata dalla batteria e in base alla resistenza della bobina. L’Effetto joule permette di vaporizzare il liquido che è pronto per essere inalato.

Le sigarette di tipo elettronico, invece, hanno un circuito tra la batteria e l’atomizzatore che modula la tensione da applicare e che può scegliere lo svapatore. Il vapore emesso dal dispositivo rimane ad una temperatura prestabilita.

Le e-cig di ultima generazione sono senza bottoni o tasti, come la Lixe – prima sigaretta elettronica realizzata in Italia che permette di essere utilizzata facilmente anche dagli svapatori più inesperti.

Per i neo-svapatori è consigliato utilizzare dispositivi userfriendly e semplici da usare. Molti aspetti si imparano solo con l’esperienza.

Nel mondo dello svapo è infatti importante fare tante prove e non ascoltare i consigli, anche delle persone che sono più vicine. Solo provando si riesce a capire quali sono le preferenze e la sigaretta elettronica più adatta alle proprie esigenze.

Leave a Comment