fbpx
  • SEZIONI
city_bike_donna

Dal punto di vista prettamente stilistico le biciclette, dal 1818 (anno in cui in Germania venne brevettata la prima della storia) ad oggi, hanno subito importanti trasformazioni.

L’antenata di tutte le moderne due ruote fu la cosiddetta Laufmaschine, inventata dal barone tedesco Karl von Drais, che era costituita da due ruote in linea unite da un massiccio telaio in legno su cui erano posizionati un rudimentale sellino e un manubrio. Niente pedali né catena per questa bicicletta, che bisognava azionare puntando di continuo i piedi sul terreno!

City bike, modello da donnaFu solo mezzo secolo più tardi, nel 1863 per la precisione, che le biciclette vennero dotate del sistema di azionamento a pedali che oggi le contraddistingue: e da lì in poi seguirono mutazioni e innovazioni tecnologiche di ogni tipo.

A un certo punto della storia comparvero anche biciclette con una ruota più grande dell’altra, così come curiosi modelli dotati di tre o quattro ruote; ma nel Novecento l’evoluzione del design prese una strada ben precisa, di cui le moderne city bike sono discendenti dirette.

Quanto a stile e design, le city bike da donna a disposizione presso lo shop online Del Sante incarnano il meglio delle moderne tendenze, senza tuttavia rinunciare al fascino della tradizione: scoprile tutte su delsante.it oppure – se abiti a Parma – visita di persona il rifornito negozio situato in B.go San Giuseppe n. 8/A.

Leave a Comment