fbpx
  • SEZIONI
Schermata 2014-11-27 a 15.47.22

Natale 2014

Profilo sociologico semiserio degli italiani che comprano design sul web

Ovvero, chi sono e cosa cercano fra le pagine del più grande e-commerce italiano per l’home design alcuni utenti tipo, identificati fra i molti altri grazie all’analisi e all’interpretazione dei dati di navigazione. A due anni dal lancio online, LOVEThESIGN è un recipiente di informazioni virtuali e reali in continua evoluzione: ecco tutta la verità su desideri e gusti di alcune macrocategorie, per sapere cosa regalare ai propri amici design lovers, stupirli, sorridere insieme delle loro manie…

Il design-voyeur 

Si è registrato al sito poco dopo il lancio, accede con regolarità, partecipa alle discussioni sui forum, commenta su Facebook, consulta il  catalogo tutti i giorni e non perde una sezione, ma… non acquista quasi mai ciò che osserva.

Il suo regalo: una stampa Forever di MM House Design, per dargli una mano a rendere concreta la sua passione virtuale.

Schermata 2014-11-27 a 15.47.22

La digital mom

La sua vita è un meccanismo di precisione, e perdere tempo fra negozi e traffico reali non è contemplato. Acquista tutto ciò che le serve online, è velocissima nella scelta, non si distrae tra le sezioni che la interessano.

Il suo regalo: Un orologio da parete Cleto Munari per non perdere mai il ritmo.

 

Schermata 2014-11-27 a 15.47.52

L’indeciso cronico

Rimane sul sito per oltre un’ora in media, si collega anche più volte al giorno, rivede decine di volte lo stesso oggetto, crea Lovelist di articoli simili fra loro e poi le sfoltisce progressivamente per arrivare alla scelta finale. Compra oggetti di piccole dimensioni, qualche volta pezzi più importanti, ma dopo ore di ricerca sul sito.

Il suo regalo: quello che piace di più a voi, tanto se per caso lo vuole cambiare o sostituire con una gift card, può.

Schermata 2014-11-27 a 15.48.13

L’architetto purista 

E’ un appassionato di design con la D maiuscola, quando si collega passa in rassegna anche le novità e i brand più di ricerca, ma poi acquista sempre pezzi di design intramontabili, grandi firme che hanno fatto la storia del made in Italy.

Il suo regalo: una scultura dito Snowball l.o.v.e. di Seletti Wears Toiletpaper, per dissacrare, con un sorriso, la sua rigidità purista.

Schermata 2014-11-27 a 15.47.31

La web nonna hi tech

Da quando ha scoperto internet, non la ferma più nessuno. Non compra quasi mai per sé, ma fa regali a figli, nipoti, amici.

Il suo regalo: una tazza Mug The Hug di Alessi, ma solo se la si fa recapitare al proprio indirizzo e gliela si porta di persona. Web nonna sì, ma adora l’idea di sedersi con voi di fronte a tè e biscotti per scartare il regalo.

Schermata 2014-11-27 a 15.47.42

La cuoca di design

La sua passione è la cucina, e non solo per la parte mangereccia. Cerca frequentemente – e compra – ogni oggetto che contribuisce a creare piatti e tavole unici. Il suo momento di gloria è quando si avvicina il Natale. Compra di tutto per le frequenti cene e aperitivi e cioccolate calde della domenica pomeriggio che organizza.

Il suo regalo:  un supporto per tablet Chef con penna touch, per darle una mano a leggere le ricette nei suoi concitati pomeriggi da masterchef

Schermata 2014-11-27 a 15.48.04

 Il minimalista: lo zen e l’arte di arredare casa (figli scatenati permettendo)

Chi è: papà di due o più figli, 43 anni, libero professionista, vive a Roma, si sposta frequentemente in tutta Italia per lavoro.

Com’è: maniaco irriducibile dell’ordine e della simmetria degli spazi, sogna una casa arredata con pochissimi oggetti culto, la visualizza come pratica di relax mentale durante i suoi spostamenti di lavoro. Un’immagine che viene polverizzata la sera quando rientra a casa, e si trova di fronte al caos sistematico messo in atto dai figli. Ritrova il suo ordine ideale rifugiandosi online, tra le dieci e la mezzanotte in prevalenza, dove costruisce virtualmente la sua casa perfetta.

Cosa compra: oggetti per la scrivania e l’ufficio – sua vera oasi di linearità – arredi total white, non si stanca mai di osservare pezzi culto della sezione illuminazione e tutte le novità in questo settore.

Come stupirlo: se non puoi battere il nemico alleati con lui. Per dargli un supporto nell’eterna lotta tra ordine e caos, gli si regala tutto ciò che lo aiuta ad arginare l’esuberanza dei figli ma senza intaccare il suo amore per l’essenzialità. Contenitori, attaccapanni quasi invisibili, cestini che divorano il disordine.

http://www.lovethesign.com/hay/7-scatole-box-box-male

 

La manager iperattiva: attratta in segreto da una vita in cucina, ma non lo ammetterà mai!

Chi è: 35 anni, manager o imprenditrice. Vive a Milano, ha un compagno con cui convive.

Com’è: superstressata e sempre alla ricerca di novità, si riposa andando online dopo la mezzanotte, quando rientra a casa dopo una giornata e una serata di impegni. Si collega a lovethesign.com tra le quattro e le sei volte la settimana, mai nelle giornate lavorative. Unica eccezione durante il giorno: a volte non resiste e apre rapidamente le notifiche che le arrivano tramite l’App Lovethesign.

Cosa compra: dopo uno sguardo veloce alle storie in homepage, si immerge nella sezione novità. E’ questo il suo regno, perché delle altre sezioni sa già tutto, avendo nell’ultimo anno acquistato con regolarità dal catalogo permanente. Compra oggetti di medie e grandi dimensioni, soprattutto per ambienti come il living e lo studio, non ha paura delle provocazioni, ama i colori forti e gli accostamenti audaci. Seguendo le sue tracce online si capisce che ha un segreto: una passione inconfessata per l’universo tavola e cucina. Si muove tra posate, bicchieri e strumenti più vari, ma non compra quasi mai in questa sezione, piuttosto abbina i suoi oggetti preferiti in una tavola immaginaria per una cena che poi non ha il tempo di organizzare.

Come stupirla: il suo regalo per questo Natale 2014 è un barbecue da centro tavola oppure un maxi plaid da picnic: tutte soluzioni per condividere una cena o un pranzo senza perdere troppo tempo.

http://www.lovethesign.com/prodotti/tavola-e-cucina/utensili/altro-fuoco/barbecue-italia

  

Testa tra le nuvole e mouse ben piantato per terra: la design dreamer

Chi è: donna, fra i 20 e i 30 anni, single, vive in una città universitaria o nei dintorni, viaggia molto, studia o lavora nel campo della creatività.

Com’è: ama l’arte, le cose belle, la moda e il design originali. Non avendo grandi budget per i suoi acquisti preferisce comprare pochi piccoli pezzi dei suoi designer di riferimento, mai copie o imitazioni senza autenticità. Il suo modo di vivere l’e-commerce e il design online è condiviso, scambia ogni informazione con gli amici, invia i suoi oggetti preferiti agli amici per un consiglio, torna spesso sugli stessi oggetti come se visitasse la galleria infinita dei suoi desideri. La sua presenza online non ha orari, così come non ci sono limiti alle sezioni che visita, si sofferma su oggetti di ogni fascia di prezzo e la sua lovelist è un’attenta selezione di ciò che nei mesi e forse negli anni intende acquistare.

Cosa compra: piccoli pezzi di culto, come la Lampadina di Achille Castiglioni, uno spremiagrumi Alessi di Philip Stark, un tavolino A la carte Seletti.

Come stupirla: è molto attenta nelle sue scelte, non compra mai a caso e non rende mai gli oggetti che ha scelto. L’unico modo per stupirla è una gift card, e che sia la più generosa possibile.

Vita virtuale e design reale con l’iperconnesso

Chi è: uomo, sui 30 anni, non c’è una sola professione o stato civile per questo profilo, è trasversale, così come la sua provenienza geografica.

Com’è: iperconnesso, non è solo appassionato di design, ma di web in tutte le sue espressioni, compra online quasi tutto ciò che gli serve, e utilizza con agilità tutti gli strumenti che l’e-commerce mette e a disposizione, come reso gratuito, coupon offerta, lovepromo. Accede al sito più volte al giorno, consulta attivamente tutte le newsletter che gli vengono inviate.

Cosa compra: è un patito delle novità, dei gadget, della tecnologia. Il design per lui sembra essere una traduzione in tre dimensioni del mondo virtuale in cui è immerso. Fa mille prove con la funzione TheSign your home sull’App, per ambientare gli oggetti negli spazi di casa sua. Spesso si sofferma sulle pagine di grandi classici del design, ma compra sempre gli oggetti più inaspettati e dalla forte carica ironica.

Come stupirlo: non è facile, perché la sua conoscenza dell’e-commerce è enciclopedica. Con una selezione di articoli dalla sezione Natale però – alberi, addobbi, oggetti natalizi per la tavola – lo si sorprende aiutandolo a creare un ambiente, reale, caldo e natalizio in cui riposare lo sguardo dopo una giornata isolato davanti allo schermo.

http://www.lovethesign.com/speciale-natale/decorazioni

Leave a Comment