fbpx
  • SEZIONI
elena salmistraro designer milano italia sedia chair doppio posto in carta paper design  deux ames lampade the collapsed lamps salone del mobile design week milano fuori salone superstudio più zona tortona 2

2012 April 17-22

Temporary Museum for New Design

Superstudio Più Milano (Design week-Salone del Mobile 2012)

Elena Salmistraro espone la sua sedia “Deux âmes”, le sue lampade ” The Collapsed Lamps” e i complementi d’arredo “The Lankies’s Family” presso il Temporary Museum For New Design nello Spazio Superstudio Più in zona Tortona durante la Desgn week 2012.

Location: Temporary Museum for New Design, Superstudio Più via Tortona 27 Milano.

Elena Salmistraro espone le sue opere di design nell’area Basement, Piano -1 Discovering B. www.superstudiogroup.com Iscrizione online per evitare code: http://www.superstudioevents.com

Deux Âmes_sedia doppio posto in carta stratificata.

Deux Âmes è una seduta a doppio posto pensata in omaggio alla poesia dell’intima convivialità, il significato del suo nome è infatti “Doppia Anima”.

Il materiale, consapevolmente scelto per eseguire questo progetto, è la carta stratificata (tecnica papier mâchè) sovrapposta su uno scheletro di metallo che ne fornisce la struttura interna d’appoggio.

La carta, materiale ecologico per eccellenza, è estremamente interessante per la sua versatilità e praticità ed ha permesso di realizzare il progetto seguendo la nuova tendenza del “design autoprodotto”,  tema attuale e centrale dei recenti  dibattiti delle design week internazionali.

In questo periodo storico di crisi, in cui il mercato è saturo di prodotti industriali, è nata la necessità di realizzare le proprie creazioni sperimentando nuove tecniche e materiali diversi.

La seduta, volutamente asimmetrica, è realizzata con un’impronta irregolare per esaltare e valorizzare la manualità del lavoro artistico, l’unicità del prodotto senza perdere di vista la sua funzionalità.

La carta di giornale riciclata è gradevole ed affascinante e consente di unire i concetti di solidità e leggerezza del materiale carta, alla creatività ed al design innovativo di una seduta unica e diversa da tutte le altre.

Le colorazioni scelte sono basate sui toni delicati quali bianchi, carta da zucchero, grigi.

Le dimensioni di massima sono di 120 cm di lunghezza, 90 cm di altezza e di 50 cm di profondità.

Progetto di Elena Salmistraro 2012.

Realizzazione_Elena Salmistraro e Laura Claus.Foto by Valeria Abis.

 

The collapsed lamps_lamps fall_Le lampade cadute.

“The collapsed lamps” sono delle lampade a sospensione crollate idealmente dal soffitto, formando delle poetiche lampade da terra: Le lampade cadute.

Realizzate in carta stratificata con la tecnica del papier mâché, sono visivamente delicate e creano una luce d’atmosfera.

Grazie al giusto spessore dello strato di carta la luce diffusa risulta tenue, piacevole, quasi magica.

I colori delle lampade sono basati sui toni chiari e intuitivi con un piccolo contrasto dato dal colore dei fili di conduzione elettrica.

Le forme scelte sono volutamente asimmetriche per esaltare il lavoro artigianale e l’auto produzione, valorizzando inoltre le qualità e la bellezza della cartapesta, materiale che, se usato con consapevolezza, risulta sempre attuale e raffinato nonché ecologico.

Le lampadine che alimentano le lampade sono a basso consumo.

Potenza 23 w (100 w), attacco E27.

Dimensioni di massima:

Lampada 1: 45 cm diametro x 45 cm altezza circa.

Lampada 2: 45 cm diametro x 70 cm altezza circa.

Progetto di Elena Salmistraro 2012.

Realizzazione_Elena Salmistraro e Laura Claus. Foto by Valeria Abis.

 

The Lankies’s family_La famiglia degli spilungoni.

La famiglia degli spilungoni è una strana famiglia di vasi e oggettistica per la casa in ceramica.

I complementi d’arredo sono volutamente storti e alti a dismisura per esaltare il lavoro artistico manuale del prodotto e il concetto di auto-produzione.

In evidenza il richiamo concettuale all’immagine del “bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto” che raffigura il nostro differente modo di affrontare l’esistenza, di vedere le cose, gli oggetti, di pensare, di vivere.

I materiali utilizzati sono assolutamente naturali e eco-compatibili quali terre rosse e ingobbi.

Dimensioni di massima:

50 cm h x 10 cm diametro (ogni pezzo avrà una diversa dimensione).

Progetto di Elena Salmistraro 2012. Foto by Valeria Abis.


Leave a Comment