fbpx
  • SEZIONI
made_ghenos

made_ghenosDue realtà differenti, accomunate però dall’intenzione di sfruttare al meglio il web per fornire servizi e prodotti di qualità in maniera diretta e innovativa.

Stiamo parlando, rispettivamente di Desall.com, piattaforma on line che crea e favorisce sinergie tra aziende e creativi attraverso la formula del contest, e Made.com, e-commerce dedicato agli appassionati di design alla ricerca di qualità a un prezzo accessibile.

A Milano, durante il Fuorisalone che si è appena concluso, le due aziende hanno presentato il loro comune progetto: un contest per giovani designer, il cui progetto vincitore entrerà a pieno titolo a far parte della collezione di Made.

madeall

Tutte le foto qui

Chi si aggiudicherà il contest avrà, dunque, la possibilità concreta di entrare con il suo prodotto nelle case di tutti, attraverso il modello di business scelto da Made: operare solo on-line ed eliminare tutti gli intermediari del processo di produzione e distribuzione collegando i consumatori direttamente con i designer e i produttori.

Agenti, importatori, magazzini e negozi sono stati perciò eliminati, consentendo una rilevante riduzione dei costi da parte del brand lanciato nel Regno Unito all’inizio del 2010 e che si è poi esteso in Francia e in Italia.

Desall.com, invece, è una piattaforma focalizzata nei campi dell’industrial, interior e craft design, che coinvolge nel processo creativo più di cinquantamila talenti provenienti da tutto il mondo.

Grazie alla contaminazione fra diversi background culturali e tra diversi settori creativi, la community di Desall è in grado di fornire soluzioni progettuali di grande valore per ogni fase dello sviluppo del prodotto, dal concept fino al product design, dal naming fino al packaging.

All’incontro eravamo presenti anche noi della redazione di Design Me.

made_fuorisaloneGià, perché di un vero e proprio incontro si è trattato. Non la classica conferenza stampa, ma un salotto tra amici, con un target giovane e curioso e un’interessante sfilza d’interviste e chiacchierate informali, come quelle con Davide Scomparin, fondatore e CEO di Desall, Ruth Wassermann, Design Manager di Made.com, Julian Callede Direttore of Marketing & Business Development France di Made.com, o con una vecchia amica di Design Me come Ida Lucci, Team Manager del Customer Service dell’azienda inglese.

desallIl pomeriggio è scivolato via tra la presentazione del progetto da parte di un’entusiasta Davide Scomparin, fermamente persuaso che partnership di questo tipo possano portare il design a un livello superiore, in cui il consumatore diventa giocoforza un punto fermo, una breve lezione su come disegnare prodotti di design in ottica commerciale tenuto da Ruth Wassermann, e un assaggio di alcuni spettacolari finger food rigorosamente gluten free realizzati dalla chef Simona Ranieri, specializzata in una cucina pensata per i celiaci ma che – possiamo garantirlo – risulta deliziosa e originale per tutti!

glutenfreeInsomma, qualche ora piacevolmente trascorsa tra web, design, food e amici.

Potevamo forse chiedere di più a un qualunque pomeriggio di un qualunque Fuorisalone, a Milano?

@mirkoelia

Leave a Comment