fbpx
  • SEZIONI
Cogeser

Si potrebbe parlare, e perché no?, di slow energy.

Energia e calore prodotti in maniera eco-sostenibile ed economica, in un impianto di nuova generazione che nasce con la dichiarata intenzione di contribuire al benessere dei cittadini.

Questi i principali motivi che costituiscono un motivo di sicuro interesse per gli abitanti di Pioltello, che potranno intervenire, sabato primo giugno, all’inaugurazione della prima centrale di cogenerazione dell’hinterland est di Milano, la più grande realizzata da un comune di medie dimensioni nell’intera provincia.

L’impianto, sito in via Piemonte, a poca distanza dalla piscina comunale, è stato realizzato da Cogeser, l’azienda energetica della Martesana partecipata da otto comuni della zona, tra cui, appunto, quello di Pioltello.

La centrale di Pioltello, con la sua rete di distribuzione che corre lungo l’asse nord-sud della frazione di Seggiano, porterà acqua calda e calore in tutti gli edifici comunali del quartiere (municipio, scuola media, asilo, la piscina, la nuova stazione di porta), e in diversi condomini privati dotati di impianto di teleriscaldamento.

Addio, quindi, alle caldaie private.

Il teleriscaldamento, è,  infatti, una modalità di distribuzione di acqua calda (per riscaldamento e per uso sanitario) che non solo riduce  i consumi necessari per la produzione (grazie alla presenza di un’unica centrale), ma consente anche di abbattere i costi relativi alla manutenzione degli impianti individuali: una spesa obbligatoria per legge e, a volte, anche non di poco conto.

I condomini che saranno raggiunti dal servizio non dovranno far altro che allacciarsi alla rete del teleriscaldamento comunale, e sfruttare al meglio i molteplici vantaggi – ecologici  ed economici –  che questo comporta…

Ecco che allora sembra (ed è!)  l’occasione ideale per una festa che coinvolga l’intera cittadinanza.

La manifestazione Eco Energy Fest organizzata dal Gruppo Cogeser prevede una serie di eventi, a partire dalle 10.30 con la visita organizzata all’impianto di circa centocinquanta studenti della scuola media Mattei-Di Vittorio, che avranno l’opportunità di seguire un interessante percorso formativo sulle energie rinnovabili, con gli ecogiochi della cooperativa Alchimia e con un simpatico omaggio finale.

Dalle 16, la cerimonia di inaugurazione vera e propria alla presenza delle Autorità e, a seguire, spazio al divertimento con l’Ecocabaret di Marco Della Noce (l’improbabile meccanico del Cavallino Oriano Ferrari di Zelig) e, direttamente da Colorado, con la surreale arte di Salvador Daquì, alias Eugenio Chiocchi.

Il rinfresco finale e la Risottata suggelleranno l’evento, e permetteranno di assaporare (stavolta in senso letterale) tutto il bello di questa festa a chilometri zero.

www.cogeser.it

Leave a Comment