fbpx
  • SEZIONI
Grattacapo

Grattacapo di Vito Nesta

Tutti i nodi vengono al pettine” e quando succede è un vero e proprio GRATTACAPO

GrattacapoPersi nel labirinto di Arianna e, tra le mani una matassa da sbrogliare, ci troviamo nel vivo di un intera collezione.
Dal divertirsi all’essere, saltando dal mondo ludico di Sartoria alla maturità di Barberia, si allenta la frenesia del gioco e nascono i primi dubbi, le prime incertezze, i primi grattacapi, ed è proprio lì che con un mazzolin’ di fiori, nasce il bisogno di mettere ordine. 

Come nel mondo di Alice attraverso lo specchio, dove tutto è fuori proporzione, arriva un nuovo oggetto: “Grattacapo”. Rivestito di ceramica, dall’aspetto pop e (come sempre) oversize, in tinte pastello dal profumo italiano, dal laccato silver fino al tartarugato anni ‘40, un nuovo oggetto trova lo spazio per ogni fiore, senza distinguere tra quello nobile e quelli di campagna.Grattacapo_04
Un pettine dagli undici steli, per undici fiori che sian pure diversitra loro, dona a tutti lo stesso spazio definendone l’armonia.
In un momento un vaso e un “pettine”, creato per mettere ordine nelle stanze della casa (e del cuore) regala ad ogni fiore la sua giusta dimensione.

“Centinaia di migliaia di odori sembravano non valere più nulla di fronte a quest’unico odore. Questo solo era il principio superiore secondo il quale si dovevano classificare gli altri profumi. Era pura bellezza.” – P. Süskind

GrattacapoGrattacapoGrattacapoGrattacapoGrattacapoGrattacapo

Leave a Comment