fbpx
  • SEZIONI
prato-fiorito

La primavera inoltrata è uno dei periodi più piacevoli dell’anno in cui trascorrere del tempo libero all’aria aperta. Le giornate di sole infatti non mancano ed anche le temperature spesso sono gradevolissime, né troppo calde né troppo fredde, magari con una lieve brezza che accarezza la pelle: sarebbe un peccato dover rimanere chiusi in casa!

Passeggiando fuori città è possibile imbattersi in splendide fioriture, colorate e allegre, come ad esempio quelle dei papaveri che in maggio si possono incontrare praticamente ovunque; anche le margherite non mancano, così come l’inconfondibile giallo intenso dei fiori di tarassaco.

Prato costellato di fioriChi ha un po’ di fortuna potrebbe incontrare anche campanule, botton d’oro, fiordalisi e ranuncoli, e i piccoli ma coloratissimi “occhi della Madonna” con il loro inconfondibile colore azzurro chiaro.

Durante una passeggiata in relax è sempre piacevole raccogliere qua e là qualche fiore selvatico da portare a casa, allo scopo di rallegrarla nei giorni a venire. Si consiglia a questo proposito di recidere con un paio di forbici i gambi e di mettere i fiori il prima possibile nell’acqua se si vuole che durino a lungo senza appassire.

Per valorizzare la propria composizione floreale si potrà poi optare per un nastro colorato che tenga insieme il mazzetto e, ultimo ma non meno importante, un vaso in vetro dall’aspetto originale da collocare in salotto o in qualsiasi altra stanza della casa.

 

Leave a Comment