fbpx
  • SEZIONI
Perriand-Charlotte_b

Una galleria di ritratti delle più grandi donne architetto, del presente e del passato. I volti di trenta pioniere e di quaranta contemporanee. Ha scelto la pergamena e gli ossidi Franca Pisani per ritrarre queste donne, interpretandone il carattere e le individualità con il suo modo espressivo forte. Da qui “Ritratto_codice genetico” la mostra ospitata nel Museo Civico Archeologico di Fiesole (via Portigiani, 1) dall’1 al 30 marzo –  inaugurazione sabato 1 ore 17 –.

I tratti sicuri di Franca Pisani formano sinopie di una materia simbolicamente naturale: ossidi, oli, terre e pergamena. Ogni ritratto è lo studio meticoloso, ma di getto, del volto umano; si compone di tre o quattro bozzetti preparatori, che in realtà, sono veri e propri ritratti finiti, da cui poi nasce la sintesi concettuale.

Il progetto dei ritratti ha un legame forte con il passato e spazia sulle personalità delle settanta donne architetto, i cui volti, i cui corpi, i cui sguardi sul mondo sono sottolineati da Franca Pisani con scrittura rapida, sicura, con riferimento sia alla “Poesia Visiva” sia ai medaglioni dell’antichità romana interpretati in chiave contemporanea, ma anche pensando alla scrittura primigenia, calligrafica, amanuense, che si trasforma in pittorica.

L’iniziativa comprende anche la pubblicazione del volume DonnArchitettura”, curato dagli architetti Maria Grazia Eccheli e Mina Tamborrino e che raccoglie i lavori dell’artista.

 

“Ritratto_codice genetico”

LUOGO – Fiesole, Museo Civico Archeologico, Via Portigiani, 1

INAUGURAZIONE – Sabato 1 marzo ore 17

DATE – 1/30 marzo 2014

ORARI – tutti i giorni 10.00 – 18.00

INGRESSO – 12 € intero e 8 € ridotto – venerdì, sabato e domenica comprensivo dell’Area Archeologica, del Museo Civico Archeologico e del Museo Bandini; 10 € intero e 6 € ridotto – lunedì, martedì, mercoledì e giovedì (con Museo Bandini chiuso).

INFORMAZIONI – Musei di Fiesole, Via Portigiani 3; Tel. 055 5961293; infomusei@comune.fiesole.fi.it.

Franca Pisani nasce nel 1956 a Grosseto, ma vive e lavora fra Firenze e le colline del Valdarno Superiore. Sente le sue origini “etrusche” come richiamo di primitive scelte, ma è artista di generazione. La madre elbana, la nonna nata “all’Argentario,” come si dice da quelle parti, cioè a Porto Santostefano.

Franca Pisani, dopo aver sposato le convinzioni artistiche della “Poesia Visiva”, prosegue la propria attività con sperimentazioni concettuali e materiche in esperienze espositive all’estero, soprattutto in Francia: al Centre Pompidou di Parigi, nella Chiesa di Saint Francois de Paule a Nizza, negli spazi Espositivi Comunali a Nimes e ancora a Montecarlo e poi a New York. In Italia espone alla Fondazione Riva di Venezia, alle Artime di Brescia, al Museo del Pane di Milano, al Museo del Mare di Genova, poi al Museo Marino Marini di Firenze. Finalmente, poi, vedono le sue opere la 53a Biennale di Venezia del 2009, il Palazzo S. Elia di Palermo e di nuovo la 54 a Biennale di Venezia del 2011, oltre a manifestazioni tenutesi a Prato e Cervia. Inun crescendo, Franca Pisani è presente nel 2013 anchealla grande Esposizione nella Halle Am Wasser dell’Hamburgher Bahnhof e di Berlino ed, infine, alla Galleria degli Uffizi di Firenze.

Comune di Fiesole – Piazza Mino, 26 

www.comune.fiesole.fi.it

Leave a Comment