fbpx
  • SEZIONI
Magic-Fitting-Room-710×473

Magic-Fitting-Room-710x473

Il digital signage può essere applicato al settore della moda secondo molte soluzioni differenti: ne dà una dimostrazione concreta l’azienda udinese HDDS Vision, che ha messo le proprie competenze e i propri servizi a disposizione di vari negozi, garantendo sempre il massimo della soddisfazione.

Basti pensare al caso di Celio a Milano in Stazione Centrale, dove il software digital signage è stato abbinato a una vetrina videowall di tipo 2 x 3 con schermi Sharp da 60 pollici: in essa vengono mostrati contenuti che sono programmati da remoto, controllati, gestiti e cambiati a seconda della convenienza e delle preferenze. Da quando questa soluzione è stata adottata, nel marzo del 2013, la visibilità del marchio è aumentata.

Lo stesso vale per Furla, con il duplice caso di Londra e di Milano: in questo caso, il digital signage si è concretizzato in un monitor Sharp da 60 pollici che viene continuamente aggiornato con contenuti multimediali. In effetti, uno dei punti di forza di tale applicazione è proprio questo, cioè la varietà di tipologie di contenuti che possono essere mostrati: non solo testi e immagini, quindi, ma anche – per esempio – video o altri tipi di file.

Da non perdere anche il caso di Magic Fitting Room per Ovs: in questa situazione, infatti, HDDS Vision ha messo la propria esperienza e le proprie competenze a disposizione del marchio fornendo il supporto per realizzare i Magic Fitting Room di Firenze Panzani e di Milano, in via Dante. L’hardware è costituito da webcam full hd, schermi Sharp da 70 pollici montati in verticale e mini player digital. I clienti qui possono specchiarsi davanti agli schermi e fotografarsi sia sul davanti che sul retro, per poi scaricare le foto che hanno realizzato tramite un semplice QR Code: il tutto è finalizzato a offrire una esperienza di acquisto il più possibile gradevole e decisamente completa.

Leave a Comment