fbpx
  • SEZIONI
Sundar Italia Certificazione

Sundar Italia, azienda specializzata nella realizzazione di giardini verticali, ha ricevuto la certificazione ISO14067:2013, rilasciata dal RINA, relativa alla Carbon Footprint di Prodotto, per il sistema modulare di giardino verticale di tipo Living Wall.

Ricerca, innovazione tecnologica e funzionale sono le basi da cui si sviluppano tutti i progetti Sundar Italia così come il sistema certificato Living Wall; questo è composto da elementi modulari rigidi, ricoperti da una cortina di piante ornamentali radicate su feltro, e dotati di un sistema di fertirrigazione automatizzato integrato; Living Wall è quindi una struttura progettata per ricoprire ampie superfici verticali come la facciata di un edificio.

Per ottenere la certificazione sono stati monitorati dei parametri microclimatici ed è stato rilevato un miglioramento delle prestazioni dell’involucro edilizio.
La certificazione è, infatti, relativa alle emissioni di gas serra in atmosfera generate dai processi del ciclo di vita, dalla coltivazione delle piante all’assemblaggio delle componenti strutturali, fino all’installazione e manutenzione nel tempo di esercizio. La stima include i processi di trasporto degli intermedi e di fine vita delle parti dismesse.
Sundar Italia Certificazione

Inoltre, la certificazione CFP ISO14067 è una ulteriore conferma delle osservazioni sviluppate nel corso del progetto GREENED e pubblicate ne ‘Il Giardino Rampante’ in merito al quale, martedì 17 marzo 2015, si è tenuto un convegno a Siena per la presentazione degli studi con la presenza del Presidente di Sundar Italia, Alessandro Marinello, e molti esperti del settore tra cui Stefano Boeri, architetto, e Laura Gatti, botanica, del Bosco Verticale di Milano (http://www.indaco2.it/il-giardino-rampante/).

I processi di produzione, installazione e manutenzione del sistema di giardino verticale generano emissioni (costi ambientali) che, in determinate condizioni, sono compensate entro i primi 25 anni di vita della struttura in virtù degli effetti sul contenimento dei consumi energetici e dall’assorbimento diretto di CO2 (benefici ambientali). Questa condizione di carbon neutrality, in cui i benefici compensano i costi ambientali, evidenzia il valore aggiunto dato dall’integrazione di elementi di vegetazione in architettura.


Indaco2 ha predisposto la documentazione tecnica per la procedura di certificazione a cura del RINA.

www.sundaritalia.com

Sundar Italia Certificazione

C

D

Leave a Comment