• SEZIONI
Illmitz – l’opera prima di Susanna Tamaro

Illmitz è un paesino al confine tra l’Austria e l’Ungheria.

È qui che si reca il giovane protagonista del romanzo.

Illmitz è il luogo da cui proviene la sua famiglia, qui egli è nato e ha trascorso i primi anni della sua vita, fino a quando i suoi genitori decidono di trasferirsi in Italia, sul Carso.

Un viaggio che da Roma, città in cui oggi vive e lavora, lo porterà a fare i conti con il suo passato, con le sue inquietudini e le sue fragilità.

Il giovane, di cui non si conosce il nome, vuole trovare delle risposte ai suoi disagi, al suo sentirsi tormentato, al suo crescente senso di inadeguatezza che lo avvolge e quasi lo soffoca.

Per tale ragione sente di dover affrontare questo percorso in solitudine. È un viaggio di introspezione, di ricerca. È soprattutto un cammino dell’animo a ritroso.

Ritornare indietro gli servirà per rimettere a posto i pezzi della sua breve ma difficile esistenza. La solitudine che si è imposto lo aiuterà a ritrovare un contatto con il ricordo a lungo scacciato di Agnese, la sorella morta anni prima, travolta da un autocarro mentre attraversava la strada ad occhi chiusi perchè sicura che il suo angelo custode l’avrebbe protetta da ogni pericolo.

Il viaggio a Illmitz è, inoltre, il cammino di iniziazione del protagonista che si sente come “intrappolato nel gelo” perchè “figlio di un concetto e non del calore umano”. Un itinerario che lo aiuterà a comprendere meglio la figura di sua madre, una donna che non gli ha mai fatto mancare niente tranne l’amore.

Questo breve ma intenso romanzo, dal linguaggio dolce e poetico, incarna al suo interno temi universali tanto sentiti dalla scrittrice triestina, come la solitudine, il disagio esistenziale, l’infanzia turbata, il senso di smarrimento insito nell’uomo.

Susanna Tamaro, dimostra già da questo suo primo straordinario lavoro di saper affrontare queste tematiche con lucida schiettezza e con rara sensibilità. Un romanzo meno noto ma che saprà comunque sorprendere il lettore che avrà voglia di ripercorrere un itinerario che lo porterà, insieme al protagonista, ad indagare nelle inquietudini dell’animo umano.

Leave a Comment

Iscriviti alla newsletter