fbpx
  • SEZIONI
cf1e76c5-f724-4a44-bb25-58f049462ce3

Torna la voglia di stare “insieme” e di incontrarsi, con un grande evento culturale italiano, il primo in epoca Covid, dedicato alla lettura. Dal 1 al 4 ottobre, Roma ospita la festa del libro 2020 Insieme Festival, che prevede la partecipazione di editori, autori e lettori finalmente riuniti. Tra le prime case editrici ad aderire al progetto è stata Paesi Edizioni, che sarà presente per tutti e quattro i giorni con uno stand all’Auditorium Parco della Musica (STAND 13).

In programma sabato 3 alle ore 21, presso la Sala Ospiti, la presentazione di ‘Storie di resistenza al virus. Brevi racconti di una lunga quarantena’, il libro nato dal concorso #ioscrivoacasa, progetto editoriale lanciato da Paesi Edizioni durante il lockdown, nel contesto di #iorestoacasa. Il volume raccoglie tredici opere inedite utili a rileggere il periodo della pandemia con profondità, ma anche con un pizzico di leggerezza. Durante la serata, oltre alla presentazione del libro, saranno premiati i tredici autori pubblicati, finalisti di una lunga selezione che ha visto coinvolti circa un migliaio di racconti inviati. Un’iniziativa ritenuta sin dall’inizio da Paesi Edizioni doverosa e importante per riversare nei libri le emozioni del momento, così da farle durare nel tempo come testimonianza scritta dell’epoca che stiamo vivendo.

A Insieme Festival sarà inoltre possibile scoprire i nuovi titoli Paesi Edizioni prossimamente in uscita e incontrare gli autori dei libri a catalogo più amati, per approfondire argomenti di politica nazionale e internazionale, sicurezza, affari esteri, intelligence e attualità insieme agli scrittori. Come Luca Marfé che, in ‘Yes we Trump!’, racconta l’epopea trumpiana, la politica presidenziale e la corsa al secondo mandato, nel volume della collana Montesquie, un libro quanto più attuale in attesa delle elezioni del 3 novembre.

Tra le novità di Paesi Edizioni, l’ultimo numero di Babilon ‘Vivo o morto, Kim!’ è dedicato alla Corea del Nord e all’ultima dittatura comunista in Asia, un libro-magazine che contiene il parere di accademici e giornalisti come Guido Olimpio, Francesco Sisci e Giorgio Mantici, che, meglio di chiunque altro, sanno decifrarne le dinamiche interne. Un numero da collezione che – oltre ad avere in esclusiva le immagini inedite dell’architettura di Pyongyang – ospita idee indipendenti e originali, adatte a ogni palato, dove sono sviscerate analisi sul futuro geopolitico del pianeta. Un pamphlet che è parte di una collana concepita per immortalare lo spirito dei tempi e le tensioni interne a gli sviluppi socio-politici e socio-economici degli Stati moderni e dei loro leader.

Ripercorrono invece ascesa e sviluppo dei movimenti fondamentalisti islamici Stefano Piazza e Luciano Tirinnanzi in ‘I semi del male’, il nuovo saggio storico della Collana Intrigo, dedicata all’intelligence, alla storia militare e a tutte le tematiche che ruotano intorno allo spionaggio, alle relazioni internazionali, alla sicurezza e alla difesa dello Stato. A quasi vent’anni dall’attacco alle Torri Gemelle e a uno dalla morte di Al Baghdadi, i due scrittori e giornalisti di Panorama affrontano il tema ponendo per la prima volta a confronto le due più grandi minacce terroristiche, Al Qaeda e Stato Islamico: le radici ideologiche del Jihad sunnita, l‘avvento e il declino di principi e califfi visionari e sanguinari, le strategie di intelligence che hanno eliminato le menti del terrore.

Per maggiori informazioni: paesiedizioni.it

Leave a Comment