fbpx
  • SEZIONI
Premio FONDAZIONE ALDO MORELATO CLOVER 1
Premio FONDAZIONE ALDO MORELATO CLOVER 1
Premio FONDAZIONE ALDO MORELATO CLOVER

In occasione del Simposio 2015, che si è svolto presso Villa Dionisi a Cerea (Verona) lo scorso 12 giugno, la Fondazione Aldo Morelato ha decretato vincitori della XII edizione del concorso IL MOBILE SIGNIFICANTE con tema “I luoghi del relax 2.0 – Oggetti d’arredo per il relax domestico.”

La segreteria organizzativa della Fondazione Aldo Morelato ha ricevuto centinaia e centinaia di elaborati, provenienti da ogni parte del mondo, che sono stati visionati attentamente dall’illustre giuria composta da noti volti dell’architettura e del panorama del design contemporaneo: Silvana Annichiarico (Direttore del Triennale Design Museum), Ettore Mocchetti (editorial advisor AD), Giovanni Levanti (Industrial Designer), Ugo La Pietra (progettista e teorico delle arti applicate, art director della Fondazione Aldo Morelato) e Giorgio Morelato (Presidente della Fondazione Aldo Morelato).

Il premio “FONDAZIONE ALDO MORELATO” di € 5.000,00 (destinato ai professionisti) è stato assegnato al progetto CLOVER di Mariya Dlugoborskaya/San Pietroburgo (RU)per la sedia a tre posizioni che danno all’oggetto una flessibilità e disponibilità rispetto a diverse situazioni di abitabilità e di comfort”.

La giuria inoltre segnala i progetti: “NEST” di Cesare Arosio (MI) “per la struttura-amaca, quale luogo relax, adottabile ad ogni esterno domestico” e “ROTOLINO” di Libero Rutilo (MI) “per la flessibilità dell’oggetto da sedia con schienale a chaise longue, creando struttura compatta ma allo stesso tempo articolabile nello spazio.”

Il premio “FONDAZIONE ALDO MORELATO – PREMIO STUDENTE” EX-AEQUO di € 1.250,00 (destinato agli studenti) è stato invece conferito a due progetti:

  • LUNA di Rahimiankhormazard Homa (IR) e di Manakova Ganna (UA), studenti dell’Accademia di Belle Arti di Verona: “chaise longue dai chiari riferimenti al relax con situazioni ergonomiche che portano ad un benessere fisico e psicologico”;
  • FLOAT di Giulia Conti, studentessa dell’Accademia di Pisa: “oggetto che si ispira alle forme archetipali capaci di suggerire accoglienza e isolamento.”

Il prossimo appuntamento con la Fondazione Aldo Morelato per la cerimonia di premiazione si terrà in occasione della fiera ABITARE IL TEMPO a Verona. Durante la serata verranno esposti gli elaborati segnalati dalla giuria e il prototipo del premio “Fondazione Aldo Morelato”, realizzato e prodotto dall’azienda Morelato.

Leave a Comment