fbpx
  • SEZIONI
image spiga smart street

Con una conferenza stampa organizzata nella fascinosa cornice del Carlton Hotel Baglioni di Milano, è stata presentata mercoledì 3 aprile la prima smart street multiservizi d’Italia: via della Spiga.

Une delle vie del lusso di Milano, famosa in tutto il mondo per essere parte del Quadrilatero della Moda, per la prima volta in Italia, sfrutterà l’integrazione delle tecnologie più all’avanguardia di illuminazione “intelligente” e di connettività a banda ultralarga, per offrire a tutti una serie di servizi assolutamente innovativi.

Servizi ai cittadini, innanzi tutto: dalla mobilità ecosostenibile, con stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, alla sicurezza, con le colonnine sos e con la possibilità di monitorare il territorio; dalla video sorveglianza al wi-fi free, dalla connettività in fibra ottica con sistemi multimediali come videocamere e display luminosi, al dialogo diretto con la città di Milano, attraverso un totem multimediale touch screen.

Insomma, una piattaforma intelligente che consentirà di trasformare la rete elettrica e la connettività a banda larga già esistenti in una rete di comunicazione ad alta velocità.

Un sistema integrato che, oltre ad assicurare nuovi e utili servizi, permetterà di ottenere alti livelli di efficienza: a regime, è previsto, difatti, oltre il 70% di risparmio energetico.

Servizi ed efficienza che, trattandosi di via della Spiga, non potevano prescindere dal lusso e dalla spettacolarizzazione: per l’inaugurazione del progetto, il 9 aprile, è prevista una meravigliosa scenografia luminosa con giochi di luce in movimento agli ingressi della via e agli incroci principali.

Franco D’Alfonso, assessore al Commercio, attività produttive, turismo e marketing territoriale del Comune di Milano, ha dichiarato nel corso dell’incontro di martedì che il Comune è “orgoglioso di patrocinare questo progetto che fa di via della Spiga la prima Smart Street italiana” ed ha sottolineato come questa iniziativa si inserisce a pieno titolo nel solco delle iniziative che mirano a rendere Milano un modello di efficienza energetica in vista dell’Expo del 2015.

Infatti, la piattaforma intelligente sperimentata in via della Spiga può essere inquadrata come un “progetto pilota” che, se esteso all’intera città di Milano, garantirebbe notevoli “risparmi di gestione tra energia e ottimizzazione dei processi manutentivi, oltre a ridurre l’emissione di gas serra, contribuendo così a migliorare la qualità dell’aria”.

Al progetto Spiga Smart Street, promosso dall’Associazione di via, aderiscono numerose aziende leader nei settori dell’innovazione e della tecnologia:

Il main sponsor è Fastweb, che metterà al servizio della neonata smart street la sua rete e un servizio wi-fi di nuova generazione, dotato di un sistema intelligente di autenticazione, in grado di riconoscere non solo le Sim italiane, ma anche quelle straniere e che permetterà così anche ai numerosi turisti che affolleranno via della Spiga di navigare in rete tramite smartphone e tablet in ogni momento della giornata.

Per collegarsi, sarà sufficiente cliccare sull’icona della rete, aprire il sito di benvenuto, registrarsi e accedere: il sistema d’identificazione invierà immediatamente all’utente un sms con username e password per attivare la navigazione.

Fastweb, inoltre, offrirà gratuitamente la copertura wi-fi per tutto il 2013.

Più smart di così…

Tra gli sponsor ufficiali dell’evento, Cariboni Group, considerata come una tra le più innovative aziende italiane per la produzione di apparecchi d’illuminazione a led, è stata scelta come partner per la realizzazione del progetto.

Cariboni Group, in particolare, si occuperà della riqualificazione dell’impianto d’illuminazione privata attraverso la sostituzione dei vecchi apparecchi con lampade 250 W e 400 W joduri metallici con apparecchi a led di nuova generazione, gestibili in modo indipendente l’uno dall’altro così da poter creare, all’occorrenza, scenari luminosi differenti, e in grado inoltre di assicurare un risparmio energetico del 70%, oltre a un’ottimizzazione dei costi di manutenzione grazie alla lunghissima durata (più di 50.000 ore) dei proiettori.

La realizzazione dell’impianto multiservizi per l’illuminazione stradale a risparmio energetico sarà curata invece da UMPI, azienda italiana leader mondiale in tecnologie powerline.

La struttura sarà controllata dal sistema di gestione intelligente Minos, capace di abilitare su un’infrastruttura elettrica un totem multimediale, che fungerà da piattaforma per servizi di pubblica utilità. La sostenibilità del progetto risiede anche nel fatto che tutto sarà realizzato senza scavi o cablaggi, poiché i sistemi di trasmissione dati di UMPI andranno a sfruttare la rete elettrica già esistente.

Grazie al supporto di Samsung, altro sponsor ufficiale, sarà installato in modo permanente in via della Spiga il totem multimediale touch screen dedicato alla comunicazione e alle info utili per cittadini e visitatori (meteo, traffico, turismo, ecc.).

Samsung, inoltre, presenterà proprio in via della Spiga, presso gioielleria più famosa al mondo, Tiffany&Co, il nuovo Samsung TV UHD S9000 da 85”, un gioiello tecnologico basato sulla tecnologia Ultra High Definition, in grado di assicurare una resa alle immagini a livelli mai raggiunti finora.

Le spettacolari scenografie di luce saranno realizzate da Blachere illumination, uno degli event sponsor del progetto Smart Street.

A Milano, Blachere ha già illuminato alcuni dei simboli cittadini come la Galleria Vittorio Emanuele e il Castello Sforzesco, mentre in tutto il mondo Blachere già “dona luce” a città quali Londra, Madrid, Vienna, New York, Los Angeles, Lisbona, San Pietroburgo, Seoul.

Non solo ed effetti luminosi solo statici tradizionali, ma anche dinamici con programmazione DMX, di grande e sicuro impatto scenico.

Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione di Renault Italia, event sponsor, ha invece segnalato ancora una volta l’attenzione della casa francese ai temi dell’innovazione e della ricerca di soluzioni sostenibili per le città del futuro.

In particolare, il veicolo ideale per circolare nella prima smart street d’Italia sembra proprio essere l’urban crosser 100% elettrico Twizy.

Con Twizy, Renault ha lanciato una vera e propria “rivoluzione elettrica”: un veicolo 100% elettrico, agile e dal design totalmente innovativo che risponde perfettamente alle esigenze del traffico cittadino. Twizy consente infatti di spostarsi più rapidamente che in automobile, coniugando la sicurezza delle quattro ruote con la praticità delle due, e garantendo, soprattutto, zero emissioni inquinanti e zero emissioni acustiche.

Altro event sponsor di Spiga Smart Street è l’Istituto Italiano del Marchio di Qualità (IMQ), la principale realtà italiana nel settore della valutazione della conformità, che –nel progetto Smart Street – diventerà punto di riferimento per una realtà che ha come obiettivo la sicurezza, la qualità e il rispetto per l’ambiente.

L’appuntamento – da non perdere – è quindi per martedì 9 aprile alle 19.30, quando le luci si accenderanno per la prima volta sotto il cielo di via della Spiga.

Leave a Comment