fbpx
  • SEZIONI
portrait_JVLT_quadrato_CreditsOToscani

Lo studio di design vicentino curerà l’art direction di un nuovo prestigioso progetto di Teraplast, focalizzato sullo sviluppo di nuovi concept di prodotto e di comunicazione legati alla plastica seconda vita, garantendo un giusto mix tra qualità e rispetto dell’ambiente.

I problemi ambientali che affliggono il nostro pianeta, purtroppo, non sono una novità: inquinamento chimico, effetto serra ed un’enorme quantità di rifiuti sono solo una piccola parte delle questioni che le istituzioni di tutto il mondo si ritrovano ad affrontare al giorno d’oggi, spinti soprattutto dalle recenti proteste a favore di norme, abitudini e comportamenti che mirano alla salvaguardia del luogo in cui viviamo.

A questo proposito, anche JoeVelluto (JVLT), studio di design e comunicazione fondato da Andrea Maragno e Sonia Tasca, ha deciso di dare il proprio contributo alla causa annunciando una nuova collaborazione con Teraplast, azienda specializzata nella produzione di prodotti in plastica seconda vita, ovvero di prodotti ottenuti dalla raccolta e riciclo della plastica presente nei punti di raccolta dei rifiuti.

La collaborazione tra le due realtà non è nuova: già lo scorso Aprile in occasione del Fuorisalone, infatti, JVLT ha presentato il progetto “TO RE OR NOT TO RE?” realizzato in collaborazione con Teraplast, partecipando nella categoria PROGETTI DI INNOVAZIONE CONSAPEVOLE a “Ro Plastic Prize”, prima edizione del concorso di Rossana Orlandi, lanciato per far riflettere la comunità del design sulla tematica dell’utilizzo, smaltimento e riciclo della plastica.

Qualificandosi tra i finalisti del concorso, il vaso RE-POT è stato realizzato con la plastica post consumo, ovvero tutto quel materiale che di solito è rintracciabile nella raccolta differenziata dei cassonetti della spazzatura.

Anche con questa nuova operazione, la volontà da parte di entrambi è ragionare sul tema della circolarità, intendendo la plastica come una vera e propria risorsa presente in natura piuttosto che un nemico, riciclabile al 100% per una produzione sostenibile, che sia limitata al necessario e non sfoci in sovrapproduzione.

Il progetto sarà sviluppato dallo Studio insieme a un team di ricercatori che stanno indagando il tema della plastica a 360°. JoeVelluto si occuperà del coordinamento e art direction del progetto, impegnandosi quindi come parte attiva, insieme a Teraplast, per ideare e produrre nuovi prodotti eticamente sostenibili, creare una comunicazione “trasparente e onesta” ed utilizzare il progetto per educare correttamente sul problema.

Dal 2019, anche il design si fa verde!

Leave a Comment