• SEZIONI
photo-1518373714866-3f1478910cc0

Se pensate che la carta sia defunta, vi sbagliate di grosso. Il libro cartaceo piace, ed è ancora attualissimo. A rivelarlo è una ricerca condotta da Tiendeo.it, il portale di offerte e cataloghi digitali geolocalizzati, che ha confrontato il comportamento dei consumatori in relazione all’acquisto di libri cartacei e quelli digitali.

Libro cartaceo vs libro digitale
Il 47% degli utenti del portale Tiendeo.it che hanno partecipato al sondaggio afferma che leggono solo libri fisici; il 21% contempla entrambe le opzioni mentre il 17% preferisci libri cartacei, anche se non scarta l’opzione e-book.
Il principale motivo per il quale gli utenti preferiscono i libri convenzionali a quelli digitali, secondo il 51%, è legato a motivi estetici e sentimentali, come il poter toccare le pagine. Il libro continua ad essere un oggetto separato dalla tecnologia, che sopravvive come entità separata rispetto a tablet e smartphone.

Ne è un’ulteriore prova il fatto che i libri continuano ad essere acquistati per la maggior parte “fuori da internet”. Secondo lo studio condotto da Tiendeo sono le librerie sono il luogo preferito dal 60% dei consumatori, mentre il 32% compra libri nei supermercati e solo il 14% nelle edicole. Per quanto riguarda invece gli acquisti su internet, le grandi piattaforme online di vendita di prodotti attraggono l’interesse del 35% dei consumatori.

Ma quali sono i gusti degli italiani in fatto di libri?
Quando si tratta di comprare un libro, gli italiani prendono come riferimento la propria esperienza e quella di altri lettori. Il 54% dei lettori confida in autori che ha già letto precedentemente. Inoltre, il 48% basa la propria scelta d’acquisto sulle opinioni di persone che conosce o nelle recensioni online di altri utenti.

Quanto leggono gli italiani?
Secondo la ricerca di Tiendeo.it il 27% dei partecipanti legge tra 5 e 10 libri all’anno, il 25% invece ne legge tra 10 e 20, ed il 25% più di 20. Dati positivi che fanno pensare a un bisogno sempre più diffuso di spostarsi da tutto ciò che è digitale e che negli ultimi anni ha preso sempre più spazio nel nostro quotidiano.

I libri hanno effetti benefici.
Indipendentemente dal formato che utilizzate, secondo la scienza leggere i libri fa bene alla salute. Anzitutto mantiene in allenamento il cervello e rende più ricettivi. Inoltre leggere è anche un modo per staccare la spina e scrollarsi di dosso lo stress accumulato durante il giorno e conciliare il sonno. Leggere non ha controindicazioni.

Leave a Comment

Iscriviti alla newsletter