• SEZIONI
Tango Vase by Juan A. García and Juan D. Ramos

È riconosciuto che nell’ultimo decennio il Design è stato uno dei settori a maggiore espansione in tutto il mondo.

Per rendere conto di questo fenomeno, ed in particolare della portata delle sue ricadute sulle economie dei vari paesi del globo, il concorso A’ Design Award & Competition ha costruito una classifica che ospita ben 99 nazioni e le ordina sulla base dei riconoscimenti ricevuti nelle diverse edizioni del contest.

Stiamo parlando della World Design Rankings, il cui meccanismo è davvero semplice: una volta assegnato un valore corrispondente al premio ricevuto, ogni designer premiato contribuisce, insieme ai suoi connazionali, al posizionamento del proprio paese all’interno della classifica.

E, ovviamente, da buona tradizione di questo importante concorso, tutte le categorie del design sono ammesse a concorrere per i punteggi del ranking.

Inoltre, la WDR rimanda ad altri due sistemi di classificazione attivi, ovvero, quello che mette in risalto i progettisti più premiati in assoluto (le Designer Rankings) e quello che ordina, gli stessi, all’interno delle diverse categorie (le Design Classifications).

È bello immaginare che dietro ogni progetto che visioniamo ci sono professionisti, artigiani, maestranze, piccoli/grandi imprenditori che attivano micro-economie all’interno dei vari paesi, compresi quelli economicamente più svantaggiati, ed è per questo che noi di Design-me.it oggi vi vogliamo far conoscere posizionamenti anche molto diversi all’interno della classifica, perché noi, infondo, facciamo il tifo per il Design!

Cosa aggiungere se non che è un grande prestigio, per un creativo, poter concorrere con la bandiera del proprio paese all’interno di una competizione dal grande respiro internazionale?

Se anche tu vuoi misurarti in queste grandi olimpiadi del design, non ti resta che accedere al link per la registrazione https://competition.adesignaward.com/registration.php e in pochi click sarai in gara!

 

93° posto Camerun

Lagos’s Wooden Tower Residential Building by Hermann Kamte

L’edificio residenziale vuole essere un esempio di architettura sostenibile nella città più popolosa dell’Africa. Riprende nella struttura esterna simboli della tradizione e adotta, come elementi privilegiati, il legno e i giardini pensili.

88° posto Montenegro

Paul&Shark Responsive Webdesign by Luan Gjokaj

Il web design studiato per il marchio di moda dal gusto made in Italy riflette l’eleganza e la semplicità caratteristici del brand. Grande usabilità del sito e dell’app collegata.

80° posto Porto Rico

Diversity Collection Jewellery Collection by Maria Blondet

Oro e argento messi insieme: metalli diversi, di diverso colore, per rendere chiaro che la pluralità esiste ed è un bene. Il tutto viene espresso con forme essenziali nei gioielli che hanno anche la capacità di adattarsi e regolarsi sulle esigenze di chi li indossa.

72° posto Nicaragua

NUi X-hale Bookshelf by NUi

Il mobile con scaffali è stato progettato con elementi modulari per consentire autonomia di montaggio e libertà di assemblaggio. La qualità dei materiali utilizzati lo rende un oggetto d’arredo al tempo stesso affidabile e di design.

63° posto Colombia

Tango Vase by Juan A. García and Juan D. Ramos

Ingegneria 3d nella fase di progettazione e attenzione al design nel tradizionale processo ceramico. Il risultato è questo vaso che riproduce nelle sue forme sinuose il movimento dell’aria nella natura e quello della gonna da tanghera.

56° posto Danimarca

Artist Pendant lamps by Bonnelycke mdd

Ispirata alle opere degli argentieri, questa lampada si distingue per modernità e classe. La forma sottile e l’effetto fluido, ottenuto grazie all’assenza di viti o giunture, rendono questo oggetto davvero speciale.

41° posto Francia

ANANTARA JABAL AKHDAR Hotel by Lotfi Sidirahal

Il resort di lusso si caratterizza per la raffinatezza dei suoi interni: la preziosità dei materiali è combinata con una grande sobrietà. Ricercato e mai sovraccarico risulta il gusto di questi ambienti, che integrano sapientemente atmosfere e decorazioni tipiche della tradizione araba.

38° posto Vietnam

Syunkato Soba Japanese Restaurant by Atsushi Kawaguchi

Piacevolezza e semplicità contraddistinguono questo ristorante giapponese. La scelta di adottare pietra e legno nella loro versione grezza, per lasciare l’attenzione sui cibi serviti, risulta comunque felice, perché frutto di un lavoro sapiente di equilibri.

31° posto Australia

House on the Rocks House by HELENA WEBER ARCHITEKTIN ZT

Piena sostenibilità per questa abitazione che utilizza materiali naturali, provenienti dall’ambiente circostante e lavorati secondo le tecniche tradizionali delle maestranze locali. Il risultato è una residenza che si inserisce armoniosamente nel contesto, apportando comunque elementi di novità.

 

27° posto India

Shadow House Residential Interior Design by Sanjay Newaskar

L’abitazione prende vita grazie al greenwall naturale, all’uso di materiali ecososostenibili e all’arredamento artigianale con oggetti realizzati su misura. A migliorare l’atmosfera, lo studio delle tecniche per filtrare i raggi solari. Ad impreziosire il tutto, gli arredi che si rifanno all’arte degli origami.

23° posto Ungheria

Fireplace Table by Attila Stromajer

Ispirato al simbolo del fuoco acceso, questo tavolo di forma rotonda mette insieme tradizione e modernità. Realizzato con materiale grezzo e antichizzato, ha al centro una luce che si irradia a raggiera e riscalda l’ambiente. Pensato per invogliare alla convivialità, può contenere nei suoi scaffali tanti oggetti.

17° posto Russia

NIMB LED Luminaire by Eduard Zhegalin

La lampada a sospensione a LED è stata pensata principalmente per i luoghi pubblici. Capace di illuminare ambienti molto ampi, richiede poca manutenzione. E ha un design moderno che piace.

10° posto Australia

Freedom Inspirational Jewellery by Faith Hilda Quek

La collezione di gioielli disponibile in oro rosa, argento e titanio vuole essere un’ode alla femminilità con le sue linee morbide e avvolgenti. Ogni pezzo è impreziosito da diamanti e può essere personalizzato, in modo che, chi lo indossa, possa incastonare per sempre i ricordi più belli.

5° posto Inghilterra

IO Doodle Box Mobile Art Storage by Mina Panic and Carlo Negri

Il regalo perfetto per bambini artisti, questo box con le ruote si presta per diversi usi: sarà piacevole spostarlo per casa come una macchinina, offrirà un piano di disegno semi-professionale per i creativi più giovani, ne conterrà disegni e materiali e potrà anche essere una comoda panca all’occorrenza. What else?

4° posto Italia

Mantova New Life with Secret Garden Residential private house by Davide Cerini

Preservare la preziosità di una casa del ‘500 e renderla anche al passo con i tempi, questa la sfida vinta da chi ha curato la ristrutturazione. Sono stati riportati alla luce antichi affreschi, nell’ottica della conservazione dell’identità del luogo, e si è optato per scelte di arredamento moderno e di sistemi di domotica , fino a trovare un magico punto di equilibrio.

3° posto Giappone

Miyabi Monaka Wafer Cake Packaging by Kazuaki Kawahara

I dolci della tradizione giapponese sono confezionati in pacchetti singoli che, composti all’interno della scatola, vanno a configurare un tatami. La tradizione che si reinventa in modo leggero e divertente.

2° posto Cina

Jurong Library- Jinke Branch Library by Yi Chen, Muchen Zhang

La biblioteca di comunità è capace di contenere un’infinità di volumi, diventando un micro-cosmo nel quale potersi immergere. La ricerca dei volumi può essere fatta in autonomia e per la consultazione si è predisposto un ambiente accogliente e familiare.

1° posto USA

Regenstein Learning Campus Botanic Garden by Mikyoung Kim

Il giardino didattico è stato progettato per rendere ancora più fruibile il parco naturale all’interno del quale sorge. Percorsi esplorativi, di gioco e di conoscenza delle varie specie botaniche sono stati studiati per i grandi e i più piccoli, in un’epoca in cui sempre di più, le esperienze, finiscono per essere mediate da uno schermo.

Seguite questo link per registrarvi

Leave a Comment

Iscriviti alla newsletter