fbpx
  • SEZIONI
Progetto “Cubes” a Perugia

“Compiere un piccolo sforzo per guardare con occhi nuovi ciò che abbiamo intorno, cercare di non vedere più rifiuti di cui liberarsi ma risorse e opportunità.”

Marasma Design, collettivo nato a Torino nel 2012 dall’idea di sette giovani designer, si occupa di progettazione sostenibile basata sull’autoproduzione e l’artigianalità.

Designer di Marasma al lavoro

I materiali di scarto sono alla base dei lavori dei giovani progettisti. La scelta di utilizzare materiali di recupero, legata inizialmente a fattori economici, é poi diventata un elemento fondamentale dell’identità del gruppo.

“Essendo giovani designer abbiamo cercato i metodi più accessibili per metter in pratica le nostre idee” ha affermato Maria Luce Lupetti, una delle ragazze del collettivo, che ha aggiunto: “Lavorando con i materiali di scarto però, nel gruppo é cominciata una riflessione sul rispetto per l’ambiente fino a che il rispetto per le risorse é diventato il cuore della nostra attività, il riuso non é solo un’esigenza ma una responsabilità”.

L’abitudine dei torinesi di abbandonare spesso in strada gli oggetti di cui non hanno bisogno, consapevoli del fatto che potranno essere utili a qualcun’altro, é di grande giovamento per i giovani designer, che trovano spesso modi creativi per riutilizzarli. “La città ci ha insegnato a guardare al rifiuto con interesse, ci ha stimolato a vedere gli scarti come risorsa e non come un problema da elmiminare” ha affermato Maria Luce.

Progetto “Cubes” a Perugia

Oltre a quanto recuperano per strada, i ragazzi possono contare su materiali come il pellet rotto o usurato che gli viene donato da alcune  piccole aziende della zona. Da piccoli artigiani e tappezzieri  ricevono invece scampoli di stoffa e ritagli di gommapiuma, troppo piccoli per essere utilizzati dalle aziende, ma preziosi per i giovani designer di Marasma.

Con questi semplici materiali, i designer realizzano prodotti come sgabelli, sedie e tavoli, ma anche installazioni come quelle di “Cubes” create in occasione della mostra su Josef Albers a Perugia . Il progetto ha visto la costruzione di composizioni di quadrati illuminati in legno e tessuto in un laboratorio nel pieno centro della città: un esempio dell’apertura del gruppo ai cittadini.

La condivisione é infatti essenziale per i giovani: attraverso workshop gratutiti, corsi e conferenze, i ragazzi di Marasma Design trasmettono a tutti gli interessati gli strumenti e le metodologie progettuali al centro della loro visione, diffondendo così la cultura della sostenibilità.

http://marasmadesign.com/

https://www.facebook.com/pages/Marasma-Design/386097808100649?fref=ts

Marasma Design aderisce alla campagna Generation Awake. Come tanti altri “Awakeners”, sostiene i valori del riciclo e del riuso. Perché anche i rifiuti  hanno un valore.

Leave a Comment