fbpx
  • SEZIONI
Coach + Michael B. Jordan Surprise Newark High School: as Part of Dream It Real Initiative

I sogni possono diventare realtà! Sembra una frase fatta ma non lo è.

A ricordarcelo è la superstar di Hollywood Michael B. Jordan, the black panther, come viene chiamato negli States. L’attore è infatti tornato nella sua città natale Newark, nel New Jersey, come ospite speciale della Barringer High School con un compito davvero importante: guidare e supportare i giovani che desiderano farsi strada nel campo artistico.

Attenzione però, non si tratta dell’ennesimo talent show costruito a uso e consumo del pubblico televisivo bensì di una vera e propria iniziativa filantropica che intende diffondere tra i suoi partecipanti ottimismo e fiducia nelle proprie possibilità e il valore dell’inclusività.

Il nuovo “ruolo” di Coach che l’artista si prepara ad affrontare, rientra dunque all’interno di un programma denominato Future Project che vuole aiutare i ragazzi a sviluppare la loro formazione, potenziandone abilità e competenze.

All’incontro che si è tenuto con gli studenti lo scorso 14 gennaio, Jordan è parso felice ed emozionato per l’incarico che gli è stato affidato. Ha espresso la sua contrarietà al taglio dei fondi verso l’arte e la cultura.

Durante il suo discorso ha ricordato che non investire sulle arti è come soffocare i sogni dei nostri ragazzi.

“I sogni sono molto importanti” ha sottolineato Jordan e “le arti manifestano le emozioni che ognuno di questi ragazzi ha dentro”.

Il messaggio lanciato dall’attore americano non riguarda ovviamente solo gli studenti della Barringer High School ma tutti i giovani del pianeta. Accogliere le novità, riconoscere il talento e dare la possibilità di potere emergere, vuol dire saper guardare al futuro. È un impegno di tutti aiutare le nuove generazioni a costruire un avvenire migliore e l’arte è il mezzo più efficace per raggiungere questo obbiettivo.

Dostoyevski, nell’Idiota, attraverso Ippolito ci poneva questa domanda “la bellezza salverà il mondo?”. Forse non lo salverà ma aiutare le giovani menti ad esprimere la propria creatività e la bellezza che ognuno di essi custodisce nel proprio animo, ci sarà di grande ausilio nel ridurre le brutture che l’egoismo e l’avidità di chi ci ha preceduto hanno lasciato loro in eredità.

Leave a Comment