fbpx
  • SEZIONI
patascoss zema

Madonna di Campiglio (Trento, Italia). All’interno di uno dei più esclusivi ed affascinanti resort sciistici, Nicola Zema firma la ristrutturazione di un appartamento di villeggiatura. La casa offre la possibilità di catturare il senso di questo luogo e la sua atmosfera: le Dolomiti del Brenta e il loro skyline. Lo spazio domestico trova così una naturale affinità con il paesaggio nel quale esso si inserisce grazie ad ampie vetrate che assicurano un’ineguagliabile visibilità; vetrate che affacciano su tre lati e che garantiscono un ottimo apporto di luce naturale. L’obiettivo è raggiunto grazie anche all’arredamento su misura, il quale sottolinea la chiarezza formale del progetto ed aumenta la percezione del contesto naturale: i muri interni sono ridotti all’essenziale (corrispondono alle strutture portanti o all’involucro degli ascensori).

L’appartamento diventa un open space, all’interno del quale soltanto un mobile credenza divide la zona soggiorno dalle camere, godendo dell’esposizione nord-sud, che dà valore all’ambiente interno e lo rende più arioso e confortevole, grazie inoltre alla presenza dei balconi esterni situato sul fronte est.

L’arredamento interno, realizzato su misura da Arredamenti Brusatori, conferisce all’appartamento un senso di continuità e di appartenenza unici per questo luogo. Il concetto di partenza è quello di nascondere  le porte, integrandole nelle pannellature a parete. Nasce l’idea di  un’antica casa di montagna, dove le porte vengono intagliate nelle pareti di legno. In corrispondenza del soggiorno vi sono tre aree che, benché non fisicamente divise, si distinguono chiaramente l’una dall’altra: il limite della cucina è rimarcato da un’ampia penisola che domina la zona pranzo, identificata al centro da un tavolo allungabile in caso di ospiti. Quest’area risulta essere separata da una linea concettuale che inizia in corrispondenza del caminetto e termina accanto al divano. Il minimalismo e la luminosità degli spazi sono riscaldati dal camino Edilkamin realizzato su disegno, perfettamente integrato con gli arredi disegnati da Nicola Zema che inglobano anche il sistema HI-FI/TV, come a fondere il fascino di una tradizione senza tempo con la più moderna tecnologia. La TV può scomparire all’interno dell’arredo per mezzo di un meccanismo elettrico appositamente brevettato, consentendo una vista globale delle Dolomiti.

Le stanze da letto si affacciano verso il fronte ovest, verso la tranquillità dei boschi, e la vista panoramica è offerta alla camera matrimoniale. Nella seconda camera si trovano 4 letti, grazie ad una soluzione progettuale che prevede letti a castello e letti estraibili. E’ stata posta particolare attenzione alla scelta dei materiali per quanto riguarda pavimenti e finiture, con l’obiettivo di “modernizzare” l’ambiente circostante, di conciliare sia il comfort che l’estetica: il progetto prevede difatti solamente 5 materiali: rovere bianco, rovere scuro, legno laccato color tortora, pelle e pietra. Il rovere con finitura color ghiaccio a taglio sega rende lo spazio più luminoso e più ampio, ricordando un legno assemblato a mano. Il rovere sdcuro così come il legno laccato color tortora enfatizzano determinati elementi del progetto e linee architettoniche, ridefinendo gli spazi ed il loro uso. La pelle, una particolare ed esclusiva pelle color tortora-cenere, è utilizzata soltanto come rivestimento del divano. Dove è possibile trovare acqua, si trova anche la pietra, ovvero nei due bagni, nelle docce e in cucina. Di Nicola Zema è il progetto della cucina, del tavolo e di tutti gli altri arredi su misura.

Il risultato è un appartamento progettato ad hoc “cucito” sulla base delle esigenze del Cliente, seguendo tuttavia il gusto dell’Architetto. Ogni cosa sembra essere nel posto giusto e del colore giusto. Il progetto è in grado di unire estetica, comfort, funzionalità, paesaggio e relax in un’unica soluzione del vivere al meglio una casa di villeggiatura.

 

 

Leave a Comment