fbpx
  • SEZIONI
workinprogress

“Trarre ispirazione dalla natura e dalle sue ricche manifestazioni”, è questa la natura creativa di Gabriele Pici, degno rappresentante di quell’espressione artistica che è l’artigianato salentino e in particolare la scultura della pietra leccese.

La sua missione, così gli piace definirla, ha inizio circa 15 anni fa, quando per caso impara ad impugnare martello e scalpello nel laboratorio artigianale salentino “Petre” di Renzo Buttazzo.

E’ qui infatti, che affascinato dalla porosità e dalla duttilità di questa roccia calcarea, rimane ammaliato al punto da non poter fare a meno di svincolare forme uniche e sinuose dal blocco inerte; dando vita ad un gesto eroico volto a far emergere un capolavoro già esistente, ma solo, ancora intrappolato in un pezzo di pietra color avorio.

 

Difatti peculiarità di Gabriele Pici è quella di non schizzare le proprie idee su carta, di non creare dei bozzetti sui quali poter correggere o ragionare, ma sfidare il blocco di pietra, contando solo sulle proprie mani e su ciò che da pensiero si tramuterà finalmente in straordinaria scultura.

La pietra leccese, dunque, è per Gabriele Pici un mezzo di emulazione; possibilità di creare una natura seconda. Natura seconda che rispecchia il mio modo di sentire e vivere quella reale.

Il suo repertorio artistico è rappresentato da originali creazioni per l’arredamento di interni dove trovano espressione lampade, appliques, tavolini e sedute che attraverso giochi di luci soffuse, calde e avvolgenti, arredano ambienti classici e moderni.

Ampio spazio della produzione artistica di Gabriele Pici è dedicata alla produzione di raffinate bomboniere ed oggettistica. Ottime idee regalo o semplicemente come oggetti di arredamento per unire originalità alla tradizione.

L’intera produzione artistica di Gabriele Pici è visionabile a questo indirizzo come anche l’interessante istantanea video (prodotto da B-FRAME) sulla lavorazione della pietra leccese raggiungibile nella sezione VIDEO.

Tipica del Salento, la pietra leccese è una roccia calcarea nota soprattutto per la sua plasmabilità, facilità di lavorazione e resistenza , assume una tonalità di colore ambrato.

Apprezzata in campo artistico, ha raggiunto stima internazionale grazie all’artigianato locale che nel corso dei secoli ha prodotto la complessa architettura del Barocco leccese. Esempi significativi sono i fregi, i capitelli, i pinnacoli e i rosoni che decorano molti dei palazzi e delle chiese di Lecce e del Salento

Leave a Comment