fbpx
  • SEZIONI
Pont-de-la-Matte_DSC5802-1024×819

‘Questo è un progetto che cambierà completamente l’ingresso a Saint-Nazaire’, così ha esordito Olivier Richard, vice presidente della commissione dei grandi servizi pubblici, alla conferenza stampa sulla realizzazione del nuovo Pont de la Matte, alla presentazione del progetto.

I lavori, che hanno portato allo smantellamento del vecchio ponte e alla sostituzione con una nuova struttura più stabile, nascevano dalla necessità di garantire un accesso agevolato alla stazione ferroviaria limitrofa e una maggiore fluidità nello smaltimento del traffico.

Il vecchio Pont de la Matte, separato in 15 elementi, è stato smontato grazie al supporto di due gru. Il nuovo passaggio, a sua volta, costruito con sedici componenti, è stato una vera sfida a livello architetturale perché costituito da singoli elementi – come i marciapiedi – lunghi fino a 30 metri, e che hanno implicato il trasporto con convogli speciali.

Il risultato finale è stato un cavalcavia di 62 metri di lunghezza e 24 metri di larghezza, per un peso totale di 680 tonnellate. Le corsie dedicate rendono il traffico più semplice e fluido: due corsie per bus per un totale di 6,5 metri, due corsie per automobili per un totale di 6 metri e 5,80 metri di corsie per biciclette e pedoni.

Il valore artistico di questo progetto è stato conferito ed enfatizzato anche grazie a Platek Light, chiamata a illuminare il percorso pedonale e ciclabile del ponte.

Platek Light, realtà italiana che lega light design ad architettura, luce a forme, ha così dato corpo e vita alla struttura con le sue fonti luminose ideate appositamente per ambienti esterni, perché resistenti all’urto, agli atti vandalici, alla corrosione e alle intemperie.

Scarica il comunicato stampa completo > clicca qui

Download the complete press release in English, French and German > click here

Leave a Comment