• SEZIONI

Dopo la prima serata di presentazione dei brani e due serate focalizzate su dodici concorrenti per volta ieri sera è finalmente arrivato il momento dei tanto attesi duetti, in una serata in cui tutti i ventiquattro concorrenti si sono esibiti insieme a ospiti di fama nazionale e internazionale.

Per citare qualche nome basti pensare che Arisa si è esibita con Tony Hadley, ex voce degli Spandau Ballet, gli Ex Otago con Jack Savoretti, Nek con Neri Marcorè e gli Zen Circus con Brunori Sas. Ogni canzone è stata riarrangiata e reinterpretata dagli artisti, andando ad aggiungere quel qualcosa in più ad ogni pezzo e rendendo più convincenti anche quei brani che nelle prime serate sono risultati deboli rispetto agli altri.

Ma in questa serata così importante come se la sono cavata i Boomdabash? Accompagnati dalle voci dei piccoli Musici Cantori di Milano e dal poeta urbano Rocco Hunt, coautore del brano, i nostri beniamini si sono esibiti in una nuova versione di Per un milione.

Una versione ancora più fresca ed entusiasmante, che i Boomdabash hanno portato sul palco con la stessa grinta ed energia che li accompagnano fin dalla prima serata, facendo cantare e ballare tutti gli spettatori, sia in teatro che da casa.

Il premio della giuria d’onore come miglior duetto è andato a Motta e Nada con “Dov’è l’Italia”, ma è ancora tutto da decidere: stasera ci sarà l’attesissima finale del Festival, in cui verranno decretati i vincitori che a maggio parteciperanno all’Eurovision Song Contest a Tel Aviv.

Non sappiamo come andrà a finire, ma quello che è certo è che i nostri ragazzi si meritano un posto sul podio e sarebbe meraviglioso vederli partecipare ad un contest così importante come l’Eurovision. Incrociamo le dita!

Per seguire passo dopo passo l’esperienza sanremese dei Boomdabash seguiteli sul nostro canale Instagram @visitmesagnecuordisalento e sui loro canali ufficiali @boomdabash_official @ketra_boomdabash @payaboomdabash @biggiebash e guardate le stories in diretta!

(Per tranquillizzarvi, se nelle stories non vedrete solo i Boomdabash è tutto normale: c’è anche quel pazzo di @mandrake1984, arrivato direttamente da Brindisi per “hakerare” il profilo instagram della band e fare il tifo per loro… in un modo tutto suo!)

Leave a Comment

Iscriviti alla newsletter