fbpx
  • SEZIONI
Sarpi Bridge

Nel corso del Fuorisalone 2013, dal 9 al 14 aprile, una delle novità sarà sicuramente rappresentata dal Sarpi Bridge Oriental Design Week.

Via Paolo Sarpi, insieme con le limitrofe vie che, da qualche anno a questa parte, sono note come la Chinatown milanese, sarà, difatti, teatro di una serie di eventi dal sapore tipicamente orientale che si andranno a inserire nel più ampio contesto della Design Week 2013, rappresentando, oltre che una serie di nuove opportunità economico-culturali, anche una nuova voce in capitolo sul tema delle sinergie e degli scambi tra Oriente e Occidente.

Per dar vita a un simile progetto, la scelta non poteva che cadere su via Paolo Sarpi, che, con la sua decennale storia d’immigrazione cinese, con i suoi abitanti così impegnati e attivi sul territorio, rappresenta certamente la zona di Milano in cui più difficile ma, per certi aspetti, più compiuta, è stata l’integrazione tra due culture così distanti e differenti: quella orientale e quella occidentale.

Non bisogna, infatti, dimenticare che il quartiere Sarpi è uno storico quartiere di Milano, in posizione geografica strategica, non lontano dalla stazione Porta Garibaldi, dal centro e dalla futuristica Città della Moda del distretto Garibaldi-Porta Nuova.

L’associazione FUORISALONE SARPI, nata nel 2012 dal collettivo artistico culturale TOMATO CATCH UP con lo studio 2HB ARCHITETTI, STUDIO AKKA e SHIINA+NARDI DESIGN, è promotore e insieme Comitato Organizzatore dell’evento.

Numerosi e vari sono gli eventi in programma.

Insectida

Famosi designers sono invitati a realizzare qualche schizzo di oggetti che sembrino a prima vista irrealizzabili.

J+I

Sei affermate designer giapponesi, in collaborazione con alcuni grandi artigiani italiani, realizzano una serie di oggetti e raccontano la storia delle aziende coinvolte e dei loro cicli di lavorazione.

Cantiere Fuorisalone

Una selezione dei più interessanti progetti di studenti e giovani progettisti orientali sarà realizzata e prodotta da alcuni apprezzati artigiani.

OffiCINA-fusion design lab

Dall’incontro di giovani designer cinesi che studiano in Italia e designers italiani che hanno studiato in Cina, nasce la progettazione di oggetti di design per aiutare l’integrazione delle comunità cinesi residenti in Italia.

Oriental Kitchen Sounds

Il sound designer Enrico Ascoli incontrerà lo staff di tre cucine di altrettanti famosi ristoranti asiatici di Milano.

Design per il sociale

A cura di Patrizia Scarzella e Valentina Downey. Il racconto di progetti italiani e product development nel mondo, in Thailandia e Filippine: “Networking our way of Poverty” dell’International Good Shepherd Foundation e, in Cambogia, la “Scuola per Argentieri” realizzata dall’associazione Il Nodo.

Portraits

Un progetto che è insieme spazio espositivo dedicato ai designers professionisti o agli studi, italiani e stranieri, che intendano promuovere la loro attività e il loro interscambio con l’Oriente.

Bambooied!

A cura di Lorenzo Bar, presidente dell’Associazione Italiana Bambù, in collaborazione con lo IED di Milano. Una serie di workshop, nei quali il bambù sarà il principale protagonista.

A metà del ponte

L’Iran tra Oriente e Occidente, a cura di Amir Alizade. Un‘anticipazione sulle interessanti novità relative al design iraniano.

Mad Architects

La prima esposizione a Milano di Ma Yansong, attualmente considerato uno dei più grandi architetti al mondo.

CONTATTI

 www.orientaldesignweek.it

info@orientaldesignweek.it

Leave a Comment