fbpx
  • SEZIONI
foto_379181288

TWINE – NUMERO UNO#

il primo esperimento di video-installazione al Museo della Seta

a cura della scuola cinevideo DREAMERS di Como

 in collaborazione con Bettina Colombo

Museo Didattico della Seta – via  Castelnuovo 9,  Como

dal 20 al 27 febbraio 2014

opening giovedì 20 febbraio ore 18.30

La Fondazione Setificio e l’Associazione Ex Allievi del Setificio  di Como – in collaborazione con gli enti locali Unindustria Gruppo Filiera Tessile, Confartigianato Imprese Settore Moda, Associazione Italiana Disegnatori Tessili e con il patrocinio di Comune di Como – Assessorato Cultura e Assessorato Politiche Educative e Giovanili e di Camera di Commercio di Como portano avanti una nuova iniziativa, che vede l’ISIS Setificio Paolo Carcano e il Museo Didattico della Seta di Como protagonisti di un momento didattico e di comunicazione corale, un’occasione per emozionarsi e ri-scoprire la bellezza e il fascino del lavoro nel mondo del tessile.

L’evento è costituito da tre momenti diversi e complementari: un’esposizione multimediale interattiva (conclusa lo scorso 6 gennaio), incontri e conferenze prima, durante e dopo l’esposizione ed inoltre attività con il pubblico e laboratori didattici. In collaborazione con diversi enti e associazioni culturali, sono state programmate delle attività di approfondimento del mondo tessile, nelle sue varie accezioni, storiche, creative, tecniche, gestionali.

Dal 20 al 27 febbraio il Museo Didattico della Seta, in via Castelnuovo 9, ospiterà l’evento Twine – NUMERO UNO# a cura della scuola cinevideo Dreamers e di Bettina Colombo con il coinvolgimento degli studenti di ISIS Setificio P. Carcano

Per UNA settimana il museo vivrà una diversa vita, sarà rimaneggiato e “ri-vestito” di nuova pelle.

Per UNA settimana il museo sarà luogo di suggestioni, danza di luci-rumori-immagini.

Per UNA settimana diversi linguaggi ed esperienze verranno intrecciati per dare vita a nuove forme.

Per UNA settimana materiali d’archivio saranno messi allo scoperto e vivranno di vita propria.

Per UNA settimana si tenterà di incuriosire e di aprire nuove porte per percorrere nuove strade.

UNA vera ri-scoperta di luoghi e oggetti, una re-visione del mondo della seta, dei suoi colori, delle sue luci attraverso gli occhi e l’immaginazione di giovani creativi, gli studenti della scuola Dreamers coordinati dalla scenografa Bettina Colombo e con il coinvolgimento di un gruppo di studenti del ISIS Setificio P. Carcano.

Per UNA settimana – e per la prima volta in assoluto – disegni e tessuti inediti provenienti da nuove donazioni di aziende seriche al Museo della Seta saranno esposte al pubblico

UNO spettacolo di colori ambientato su abiti di importanti sartorie … e all’interno degli oggetti e dei macchinari storici esposti al Museo.

Per informazioni:

Scuola cinevideo Dreamers 

Dreamers infoline – 031 6871200

info@dreamersonline.it

http://www.dreamersonline.it/

Bettina Colombo

colombo.bettina@gmail.com

http://www.bettinacolombo.it/

Museo Didattico della Seta

Tel 0039-031303180   

www.museosetacomo.com

press@museosetacomo.com

DREAMERS

SCUOLA CINEVIDEO COMO

DREAMERS è un centro di formazione e di produzione dove si impara facendo e si lavora studiando.

DREAMERS forma giovani capaci di realizzare video in piena autonomia operativa dall’ideazione sino all’edizione finale, fornendo competenze tecniche di primo livello nei vari ambiti produttivi.

DREAMERS crea professionisti dell’audiovisivo in grado di avviare una propria attività dopo due anni di frequenza potendo sin da subito collaborare con lo stesso centro di produzione attivo a fianco della scuola.

DREAMERS collabora con qualificati soggetti istituzionali, commerciali, editoriali, prendendosi carico di effettivi mandati produttivi in vari ambiti: dalla fiction al documentario, dal videoclip allo spot pubblicitario, dal video aziendale a quello d’arte.

BETTINA COLOMBO

nasce a Cantù nel 1987. Conclude gli studi alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, dove si laurea con 110 e lode in scenografia, nella scuola diretta da Margherita Palli.

Ha firmato scenografie e costumi per il Festival Internazionale del Teatro Romano di Volterra, il Teatro Giacosa di Ivrea, il Teatro Verga, il Teatro Franco Parenti e il Teatro Litta di Milano.

Ha collaborato con lo Studio Bazzani di Milano per la presentazione della collezione A/I 2012/2013 dello stilista Antonio Marras, con Bananas per la produzione di Zelig Uno 2013-2014 e con Arianese Allestimenti, per la realizzazione di scenografie di Opere in scena al Teatro alla Scala e al Theatre du Capitole di Tolosa. Dal 2010 è scenografa della compagnia di teatro carcere Opera Liquida.

Dal 2011 collabora come assistente alla progettazione presso lo studio associato di progettazione multimediale Castagna&Ravelli.

In collaborazione con lo studio realizza una grande mappa dipinta dell’impero Romano per la mostra “Roma Caput Mundi”, al Colosseo a Roma e progetta l’allestimento delle mostre “Pollock e gli Irascibili. La scuola di New York” e “Kandinsky” a Palazzo Reale di Milano.