fbpx
  • SEZIONI
smoothie
Gli smoothies non sono dei frullati come spesso pensiamo e neanche degli estratti o granite. Ma allora cosa sono e come si preparano?
Per prima cosa, possiamo dire che uno smoothie è una bevanda fresca, leggera e, caratteristica inconfondibile, deliziosamente spumosa.

Vediamo ora nel dettaglio tutte le caratteristiche di un buon smoothie e come prepararne alcune deliziose versioni!

Smoothies: che cosa sono?

La parola smoothie è una definizione inglese che significa, appunto, leggero, ed è una bevanda preparata con frutta oppure con verdure da bere preferibilmente fredda. Motivo per cui lo smoothie è molto gettonato nella stagione estiva oppure se si segue una dieta ipocalorica o rigenerante.

Spesso i termini esteri ci fanno fare confusione; ecco perché succede di confondere il milk shake, l’estratto e la granita con lo smoothie.
In realtà le differenze sono nella preparazione e negli ingredienti: nel frullato (milk shake) si aggiunge latte oppure yogurt, ingredienti che nello smoothie tradizionale non ci sono.
Se non è un frullato allora lo smoothie è una sorta di granita? No, in questo caso la differenza è nella procedura di preparazione del ghiaccio poiché nello smoothie è semplicemente tritato anziché mantecato.
Benissimo, allora è un estratto! Anche in questo caso la differenza è che le due parti dello smoothie (la solida e la liquida) non sono separate ma rimangono assieme in un unico preparato.

Smoothie per tutti i palati e occasioni

Il bello della preparazione dello smoothie è che si può realizzare con qualsiasi ingrediente e quindi personalizzarlo di volta in volta. Ecco alcune idee!

Esotico, vitaminico, mineralizzante e detox le combinazione più gettonate

Lo smoothie esotico è ideale da bere durante il pomeriggio per una pausa fresca o durante la serata con gli amici. Per prepararlo è necessario avere:

  • Papaya
  • Maracuia
  • Frutto della passione
  • Mango
  • Ghiaccio

Mentre lo smoothie vitaminico è ideale per recuperare un pò di energia e vitalità oppure se si studia per alleviare lo stress mentale; per fare uno smoothie vitaminico a regola d’arte servono:

  • Pera
  • Menta
  • Zenzero
  • Finocchio
  • Ghiaccio

Lo smoothie mineralizzante è ottimo per gli sportivi oppure dopo una giornata al mare o piscina per reintegrare i minerali e l’idratazione persi. Gli ingredienti per un’azione rimineralizzante completa sono:

  • Prezzemolo
  • Spinaci
  • Sedano
  • Cetriolo
  • Menta
  • Limone
  • Un pizzico di pepe

Infine, lo smoothie detox è una deliziosa versione con frutti di bosco: veloce da preparare è sufficiente far congelare prima i frutti e poi frullarli. L’ideale è assumere lo smoothie detox al mattino per colazione oppure come spuntino intorno a metà mattinata.

Smoothie proteici

Ci sono varianti di smoothie che prevedono qualche cucchiaino di yogurt oppure un po’ di latte. Gli smoothie nelle varianti proteiche sono una soluzione ideale se desideri sostituire il pasto senza però rinunciare a un pasto completo.
Per conservare la leggerezza tipica dello smoothie è saggio usare la versione vegetale del latte: un’idea gustosa potrebbe essere il latte di mandorle, di riso, di soia o di cocco. Leggerezza e apporto proteico garantiti.

Per preparare uno smoothie proteico servono:

  • Yogurt, un vasetto
  • Semi di chia, una manciata
  • Banana
  • Latte di mandorla, qualche cucchiaio

In conclusione

Per fare gli smoothie sono sufficienti un frullatore (meglio ancora se un modello dedicato, come uno tra questi frullatori per smoothies), ghiaccio e ingredienti freschi come frutta o verdure a foglia verde.

Una buona dose di creatività e la preparazione del proprio smoothie diventa un momento divertente!

Leave a Comment