fbpx
  • SEZIONI
Studio Rygalik_Circula_plastic_photo-Agnieszka Kula

Circula: il design circolare di Tomek Rygalik 

Il cerchio è una figura geometrica perfetta, senza un principio e una fine. Un simbolo universale di equilibrio e armonia, che connette in modo naturale le persone. Il cerchio, infatti, annulla ogni gerarchia e divisione. Mettersi in cerchio permette di guardarsi tutti negli occhi, di esprimersi e conoscersi meglio. Rende più aperti verso l’altro e favorisce l’inclusività. Stimola la condivisione e il flusso creativo.

Oggi parliamo di distanziamento. Presto parleremo di socializzazione. E il design sarà pronto a darci una mano per recuperare questi lunghi mesi di isolamento.

A queste riflessioni si è riferito Tomek Rygalik progettando Circula, una panchina che offre uno spazio simbolico, funzionale e di dialogo e favorisce così le interazioni sociali dirette.

“Gli esseri umani non sono destinati a essere specie isolate: siamo animali sociali. Oggi si parla di distanziamento. Ci sarà un momento dedicato al recupero sia fisico sia relazionale di tutto questo” racconta il designer Tomek Rygalik.

Circula è un progetto nato su richiesta di alcune visionarie scuole superiori in Polonia per stimolare la socializzazione dei propri studenti. Durante i momenti di pausa è più immediato dedicarsi a interazioni digitali piuttosto che intrattenersi in interazioni sociali.

Circula oggi è diventato un progetto per la comunità che porta avanti una sintesi valoriale importante: responsabilità, etica e sostenibilità del design.

Circolare di nome e di fatto

Circula,se dal punto di vista formale propone il concetto di circolarità, non è da meno rispetto al processo di produzione e vita del prodotto. Realizzata con materiali sostenibili e resistenti, la panchina Circula è studiata per recuperare, reintegrare e durare. Legno, plastica riciclata e acciaio fosfatato sono i materiali selezionati per le tre differenti versioni.

Il legno proviene da foreste gestite in modo responsabile, certificate FSC o PEFC.

La plastica è ricavata al 100% da packaging riciclato con l’obiettivo di valorizzare la bellezza degli scarti. Così, insieme al partner Boomplastic, lo Studio Rygalik ha messo a punto un composto trasparenze in cui i trucioli di plastica colorata in sospensione creano vivaci e imprevedibili effetti cromatici.

Progettazione etica

Il concetto di circolarità è esteso alla sfera sociale. Così Circula assume anche un forte valore etico. Infatti, l’azienda produttrice si impegna, a fronte di ogni pezzo venduto, a donarne uno a enti e associazioni che ne facciamo richiesta per scopi sociali o benefici.

E, se l’acquirente un giorno non fosse più interessato a tenere la panchina? Sarà l’azienda stessa a riprenderla per metterla di nuovo in circolo attraverso la propria rete. Per continuare a stare insieme nel rispetto dell’ambiente.

Leave a Comment