fbpx
  • SEZIONI
PEPSI MIRRORS BTS 1 (hi)

“Tutta l’emozione di un attimo”: Pepsi torna prepotentemente a parlare al cuore dei giovani lanciando Pepsi Beat, un nuovo, avvincente progetto dedicato proprio alla grande passione di tantissimi ragazzi: la musica.

Pepsi Beat è una piattaforma che prende le mosse dalle emozioni e dalla passione degli utenti, proponendo ogni giorno nuove occasioni di scambio, confronto e creando ispirazioni e suggestioni in ambito musicale. Ma non solo: Pepsi Beat è anche la piazza virtuale in cui è possibile trovare news esclusive, contenuti speciali, eventi dedicati alla community. In particolare, ampio spazio è riservato all’hip hop, un genere sempre più apprezzato e ballato dai giovani.

Collegandosi su www.pepsibeat.it, gli utenti potranno partecipare alle sfide settimanali, condividere testi, foto o partecipare a quiz sul mondo della musica.

Partecipando alle sfide, commentando e condividendo le news e invitando i propri amici a iscriversi alla community, i consumatori guadagneranno dei “Beat” (punti).

Accumulare punti permetterà di partecipare all’estrazione di bellissimi premi, come le cuffie Studio Beats, gli altoparlanti Beats Pill di Dr. Dre, o una serie di ingressi vip per gli “MTV Awards” di Firenze il 15 giugno e per l’”Hip Hop B-Day Night” che si terrà a Milano il 24 settembre prossimo. Oltre che, naturalmente, all’estrazione del premio finale: un viaggio a Londra per due persone, per assistere a un concerto all’O2 Arena, a scelta dei fortunati.

“Pepsi Beat” vede la prestigiosa collaborazione del dj di riferimento dell’hip hop in Italia: Max Brigante, storica voce di Radio 105, che cura, insieme con Ale Cash, la sezione “News” del sito, con anticipazioni e curiosità sul mondo hip hop.

Proprio 105 sarà lo “strumento” per coinvolgere i ragazzi e fare sentire la loro voce: durante le trasmissioni “105 No Stop” e “105 Stars”, i cantanti hip hop di volta in volta ospiti di Max Brigante e di Ensi rielaboreranno in freestyle i messaggi inviati attraverso Pepsi Beat, durante il momento “Freestyle Me”:

Un’altra grande realtà del panorama musicale italiano è al fianco di Pepsi Beat: Pepsi sarà, infatti, la bevanda ufficiale di “MTV Spit” il nuovo programma di MTV dedicato alle sfide di freestyle, presentato da Marracash, che vede nella giuria quattro nomi d’eccezione come Morgan, Paola Zukar, Ensi e Max Pezzali.

Inoltre il 15 giugno, a Firenze, Pepsi premierà il miglior artista emergente agli “MTV Awards 2013”. Nella categoria “Pepsi Best New Artist” si giocheranno la vittoria Ensi, Chiara Galiazzo, Clementino e Baby K.

A livello internazionale, a fare da testimonial al lancio del progetto Pepsi Beat sarà la star mondiale Beyoncé, nel segno della continuità di un sodalizio che dura da oltre dieci anni, nei quali l’artista statunitense ha recitato a fianco di Jennifer Lopez, David Beckham, Pink, Britney Spears…

Ora Beyoncé è interprete per Pepsi di ”Mirrors”, uno spot destinato a raggiungere più di un miliardo di persone in cui la cantante ripercorre i momenti salienti della sua carriera e i videoclip che l’hanno resa famosa. Beyoncé è stata inoltre coinvolta in prima persona nello sviluppo creativo della campagna, a partire dalla trama del video, fino ad arrivare alla scelta del look, oltre a prestare il suo volto per una serie limitata di bottiglie e lattine “da collezione”.

Per il lancio in Italia della campagna, Pepsi ha organizzato un talk show dal titolo “Giovani e musica: un rapporto in evoluzione dagli anni ’80 ad oggi”, tenutosi il 15 maggio al CPM Music Institute di Milano, e che ha visto la presenza di ospiti come Franco Mussida, presidente del CPM e fondatore della PFM, Luca De Gennaro, direttore artistico di MTV, Giovanni Salvemini, docente del Conservatorio di Milano, Maria Luisa Vanin Tarantino, presidente di Fondazione Gioventù Musicale d’Italia, Max Brigante, direttore artistico di Hip Hop TV e Paola Zukar, manager discografica.

Il dibattito si è svolto a partire dalla riflessione su come e quanto sia cambiato il rapporto tra i giovani e la musica negli ultimi trent’anni.

Il talk show ha generato una serie di riflessioni sugli attuali trend nelle preferenze musicali dei giovani e sulle nuove modalità di fruizione della musica.

A partire dagli anni’80, col mondo indie che diventa la musica di riferimento, con lo sviluppo dell’electro-music, prima in Inghilterra e successivamente in Italia, passando per la nascita del rap italiano e l’unione di musica e disco in nuovi spazi di aggregazione.

Gli anni ’90 vedono l’arrivo di MTV in Italia, con la conseguente nuova ondata di artisti lanciati da programmi come TRL, trampolino di lancio di nuove icone pop, le boy-band di beatlesiana ispirazione.

Sono questi gli anni che vedono comparire, prima timidamente, poi sempre più forte, i primi schermi: monitor dei pc, non più mini schermi televisivi…

È il preludio al Duemila: la musica sbarca sulla rete e la invade.

Nascono Napster, Youtube: la musica diventa free, e subito accessibile. Crescono e si sviluppano i social network come MySpace; la musica diventa vendibile attraverso la rete: è l’epoca di Itunes e dell’Ipod.

Siamo definitivamente nell’era dell’accesso, e non del possesso musicale. Tutto è disponibile, tutto è immediatamente fruibile, su internet o nelle nostre playlist

Tutto ciò apre – naturalmente – le porte al mercato.

Il branding è il futuro della musica: la musica è anzitutto comunicazione, e, in questo solco, s’inserisce perfettamente l’iniziativa di Pepsi, pensata per offrire ai consumatori nuove esperienze, renderli parte attiva ed essere finalmente loro i protagonisti della cultura pop.

www.pepsibeat.it

Leave a Comment